Whatsapp aggiorna le impostazioni della privacy: cosa cambierà?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:53:57 26-01-2021

Sempre più utenti sono preoccupati per le nuove condizioni in materia di privacy imposte dalla società di Facebook, che dovranno necessariamente essere accettate entro l’8 febbraio, pena l’impossibilità di usare il social. La manovra ha attirato anche l’attenzione del garante della privacy che, con una nota del 14 gennaio, si dice allarmato per la possibilità che gli utenti si trovino a perdere i propri dati personali, e ha inoltre ritenuto poco chiara la comunicazione tra la piattaforma e l’utenza e i termini di servizio e privacy policy rivolti a questi ultimi. Ciò ha provocato, tra le altre cose, un’impennata nel numero di download delle app rivali, come Telegram e Signal, proprio per il timore che i dati scambiati tramite messaggio e in generale tutte le informazioni registrate dall’app durante l’impiego possano trapelare ed essere successivamente usate in maniera impropria o addirittura vendute ad aziende di marketing. Ma la paura di vedersi rubate le proprie informazioni personali è giustificata, o si tratta soltanto dell’ennesima psicosi senza alcun fondamento logico?

Analizziamo di seguito alcuni dei cambiamenti più importanti messi in atto nel 2021.

Informativa privacy 2021: i principali cambiamenti

È Whatsapp stesso a sottolineare come l’aggiornamento non riguardi in alcun modo la natura della diffusione dei messaggi inviati e ricevuti che, essendo crittografati, non possono essere letti se non dagli utenti coinvolti in una particolare conversazione. Nel concreto, a cambiare è lo scambio di dati tra il singolo utente e le aziende che utilizzano Whatsapp (e quindi con Whatsapp Business), scambio che risulta essere del tutto facoltativo; questo è quindi, almeno nell’intento, un tentativo di rendere più trasparente l’azione dell’app di messaggistica. Whatsapp ci tiene poi a ribadire come i dati di utilizzo non vengano condivisi né all’interno di Whatsapp stesso, né con applicazioni esterne quali Facebook, e come l’azienda non tenga traccia dei messaggi, delle chiamate, dei contatti o della posizione.

Il GDPR e l’impatto in Europa

L’aggiornamento dell’informativa privacy di Whatsapp si configura però come un’occasione interessante in special modo per noi europei, dal momento che ci dà la possibilità di mettere alla prova il meccanismo del GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati) e testarne l’efficacia. La normativa, approvata negli ultimi due anni, si compone di regole molto precise che teoricamente dovrebbero impedire un qualsiasi abuso dei dati personali dell’utenza, e quindi proteggerci da eventuali operazioni in questo senso anche a opera di un’azienda come Facebook. Va da sé che qualsiasi tentativo di impiegare dati personali in maniera impropria sarebbe, almeno da un punto di vista legale, letteralmente impossibile.

Whatsapp aggiorna le impostazioni della privacy: cosa cambierà?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Permetterebbe, almeno in linea teorica, una maggiore trasparenza sul trattamento dei dati personali. , Sarà possibile mettere alla prova il GDPR e testarne l'efficacia in uno scenario di estrema rilevanza.

Giudizio negativo Svantaggi:

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: facebook privacy whatsapp

Categoria: Computer e Internet Tecnologia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Whatsapp aggiorna le impostazioni della privacy: cosa cambierà?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento