Come scegliere l’olio per il motore dell’auto ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 20:34:16 19-12-2010

L’olio motore ha il compito principale di proteggere e lubrificare le superfici metalliche dall’usura e di ridurre l’attrito tra di essi, in moto da evitare danni irreparabili. Oltretutto si occupa del raffreddamento dei meccanismi trasferendo il calore dalle zone più calde a quelle più fredde. L’olio è un componente fondamentale e a va scelta con la maggiore cura possibile, magari anche con la consultazione del proprio meccanico.
Intanto ecco alcuni consigli che possono essere utili in fase di cambio olio. La domanda principale è quel olio scegliere per la propria automobile. La risposta va cercata tra le decine di marche e tipologie di olio per motore disponibili sul mercato, in base al nostro utilizzo dell’auto.
Un olio può essere minerale, semi-sintetico e sintetico. La caratteristica più importante dell’olio è sicuramente la viscosità, e viene riportata sulle confezioni dalla lettera W seguita da un numero ( ad esempio W5 , W10 , W15) più è alto il numero dopo la lettera W e meno l’olio è fluido e quindi di qualità. Diciamo che per delle vetture abituate a viaggiare in zone climatiche fredde, un W5 o pari a 0 è d’obbligo, in quanto l’olio vi garantirà un migliore avviamento del motore a freddo ed evitare così brusche forzature. Viceversa, se abitate in una zona calda o comunque d’estate, ci si può accontentare anche di un W10 o W15.
Altre al numero insieme alla lettera W , si trova anche un trattino seguito da un altro numero, ad esempio W5-40 o anche W15-30 , ora vi chiederete cosa significa quell’altro numero. Semplice, se la prima indicava l’indice di viscosità a freddo del motore, il secondo numero è per l’indice del motore a caldo. Qui il discorso è al contrario, ovvero se vivete in una zona fredda, anche un 30 va bene, se invece vivete in una zona calda, meglio optare per un 40 a salire, per salvare la nostra meccanica in caso di elevate temperature.
Spesso sui libretti di uso e manutenzione delle nostre auto viene indicato indicata una o più specifiche di riferimento per la scelta dell’olio e delle volte anche il nome della marca dell’olio. Purtroppo tutto ciò sembra sia la conseguenza di contratti stipulati a priori tra casa automobilistiche e produttori di olio da motore. In realtà bisogna anche tener conto di vari fattori. Ad esempio anche le viscosità delle volte sono riportate sui libretti, ma possono essere considerate indicative per oli comunque di pari qualità se non superiori. Infatti nel scegliere la viscosità adatta, non dipende solo dal tipo di motore che abbiamo ma anche da altri fattori quali lo stile di guida, la temperatura esterna, e altri fattori che possono influenzare questa scelta. Pertanto ritengo opportuno che seguiate questi piccoli ma fondamentali consigli, per proteggere al meglio il motore delle vostre auto. Ricordo inoltre che il cambio olio è consigliato in media per ogni 7500 km percorsi da autovetture diesel e 10000 km percorsi da autovetture a benzina, ed è sempre importante verificare regolarmente il livello e lo stato dell’olio attraverso l’astina presente sul nostro motore.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come scegliere l’olio per il motore dell’auto ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento