Come sapere se il vostro cane è stato avvelenato?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:55:18 07-01-2011

Un cane può avvelenarsi ingerendo sostanze tossiche, oppure se viene sottoposto a trattamenti antiparassitari non idonei contro pulci o zecche.

* Nell’avvelenamento causato da insetticidi i sintomi che si manifestano con più frequenza sono. vomito, scariche diarroiche, convulsioni e salivazione abbondante, aritmia cardiaca.
Se la causa è stata l’applicazione esterna di una polvere o un prodotto antipulci, sarà utile lavare abbondantemente il pelo del cane con sapone idoneo per eliminare ogni residuo dell’ antiparassitario.

* L’avvelenamento per topicida rappresenta un altro grosso pericolo per i cani che vivono nelle zone rurali e qualora vengano ingoiati anche piccoli quantitativi di cibo impregnato di topicida gli esiti possono essere infausti se non si interviene prontamente, i sontomi si manifestano con vomito sanguigno, diarrea sanguigna, pallore delle mucose, aritmia cardiaca, debolezza, tremori; le esche topicide contengono in particolare sostanze anticoagulanti che determinano emorragie interne e anemia, si consiglia di portare il cane immediatamente dal veterinario per le opportune cure.

* Un’altra causa di avvelenamento è dovuta alla metaldeide, il veleno che viene utilizzato per combattere la proliferazione delle lumache, i sintomi più evidenti sono costituiti da crampi violenti, salivazione eccessiva, debolezza, aritmia cardiaca, difficoltà della respirazione e ipersensibilità al tatto.
In questo caso s consiglia di addestrare i cani da caccia a non mangiare cibo se non somministrato dal proprio padrone in quanto per i cani non addestrati le esche per lumache sono particolarmente appetibili. Se non sopravviene la morte del cane nelle 24 ore successive all’ingerimento del cibo avvelenato, il miglioramento è automatico.

* Un altro pericolo presente nelle aree rurali è rappresentato dalla presenza di grano avvelenato, i sintomi di avvelenamento si manifestano con irrequietezza motoria, ipertensione, crampi e sonno irriducibile. Anche in questo caso è necessario l’intervento immediato del veterinario.

* Altre sostanze tossiche per i cani sono le vernici, i detersivi e i liquidi antigelo per le auto.

INTERVENTI IMMEDIATI DI PRONTO SOCCORSO

Se il cane ha ingerito una sostanza velenosa è sempre utile conoscere che tipo di sostanza e ricorrere immediatamente al veterinario.
Se l’avvelenamento è appena avvenuto possiamo comunque prestare un pronto soccorso che può risultare determinante per la vita dell’animale provocando il vomito con l’uso di una soluzione concentrata a base di cloruro di sodio (sale da cucina) oppure a base di acqua ossigenata a 10 volumi, in questo caso ne bastano 5-10 ml, questa operazione è comunque da evitare se l’animale presenta problemi di deglutizione o si trova in uno stato comatoso.

Normalmente il veterinario agisce con una lavanda gastrica nei casi più gravi o inducendo l’animale al vomito, il successivo trattamento prevede l’impiego di farmaci idonei, in ogni caso non somministrare alcun farmaco destinato all’uomo.

PREZZO: Non esiste un tariffario minimo su questi interventi, nè si tratta di prestazioni effettuate in regime di convenzione SSN. Il costo medio comunque varia da un minimo di 60 a un massimo di 100 euro.

SVANTAGGI: In caso di avvelenamento non sempre si conosce la sostanza che compone il veleno.

VANTAGGI: Un ricorso immediato al veterinario può salvare la vita del cane

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come sapere se il vostro cane è stato avvelenato?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento