Come realizzare un collare antipulci naturale

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:09:50 05-03-2014

Per i nostri amici a quattro zampe, il collare antipulci è un accessorio indispensabile, soprattutto se trascorrono parte della loro giornata fuori casa. I collari antipulci disponibili in commercio, spesso costosi, possono però contenere sostanze chimiche mal tollerate dai soggetti più sensibili.

Se desiderate preparare voi stessi in casa un collarino antipulci, potete farlo facilmente utilizzando prodotti naturali e privi di effetti collaterali. Il primo passo consiste nel procurarsi un normalissimo collare per cani o per gatti. Su questo collare basta applicare tre o quattro gocce di olio di neem, un estratto naturale dalla potente azione antibatterica, antimicotica e antiparassitaria. Tenete presente che la fragranza di questo olio, molto penetrante, potrebbe risultare sgradita all’animale: potete ovviare all’inconveniente facendolo abituare gradatamente all’odore. Cominciate mettendo per qualche giorno una sola goccia sul collare, per poi aumentare progressivamente la quantità.

Per quanto riguarda il gatto, è preferibile non usare un collare ma mettere le gocce di olio di neem direttamente sul pelo, nella zona fra le scapole. Si sa infatti che il gatto possiede una minore tolleranza nei confronti di questi accessori, ed esiste anche il rischio che possa restare impigliato a qualcosa con conseguenze dannose per la sua salute e la sua incolumità.

L’olio di neem è un prodotto naturale al 100% completamente atossico, che tiene lontano pulci, zecche e zanzare con un’efficacia molto simile a quella dei più comuni antiparassitari chimici: ha anche il vantaggio di costare poco e di essere ben tollerato dalla cute degli animali più delicati e reattivi. Ricordate però che, a differenza dei preparati chimici, per i quali una sola applicazione basta a garantire un effetto duraturo nel tempo, questo olio è una sostanza “volatile” e non persistente.

La sua efficacia dipende perciò dalla frequenza con la quale ne viene rinnovata l’applicazione, soprattutto se il vostro quattro zampe passa molte ore all’aria aperta. Sul collare antipulci “ecologico”, quindi, devono essere versate ogni giorno 3-4 gocce di olio di neem, per reintegrare quello che è già evaporato: solo così è possibile assicurare all’animale un’azione sicura, continua e costante.

Come realizzare un collare antipulci naturale
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come realizzare un collare antipulci naturale? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento