Qulal’è il migliore tiralatte?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 22:03:20 15-12-2010

Come sanno bene le neo-mamme, esistono diversi tipi di tiralatte: possiamo operare una distinzione tra tiralatte manuali e tiralatte elettrici. I tiralatte elettrici sono comodi e veloci: consentono di tirare il latte in qualche minuto, la donna non si affatica e non prova dolore. L’unico svantaggio può essere individuato nelle dimensioni abbastanza rilevanti. La grandezza, comunque, non sembra essere uno svantaggio così evidente rispetto ai vantaggi che è possibile riscontrare rispetto ai tiralatte manuali. Questi, infatti, sono più piccoli, e possono essere utilizzati in ogni posto. D’altra parte, per utilizzarli è necessaria una certa esperienza e manualità, anche perché riescono a tirare meno latte. La scelta del prodotto, elettrico o manuale, dipenderà anche da quello che pensate sarà l’utilizzo che ne farete: se vorrete adoperarlo spesso, il consiglio è di adottare, senza dubbi, quello elettrico. Se invece vorrete tirare il latte occasionalmente, vi consigliamo di comprare uno manuale, comunque di buona marca. I prezzi sono di circa quaranta euro per un ottimo tiralatte manuale, qualche euro in più per quelli elettrici. Si possono trovare in farmacia o nei negozi specializzati per bambini.
Quello manuale più diffuso è quello della Avent: si tratta di un tiralatte dotato di molti accessori davvero efficaci, quali una borsa termica per portarlo in giro, alcuni sacchettini per congelare il latte, biberon usa e getta da usare proprio con i sacchettini (o meglio, i sacchettini sono usa e getta, il biberon rimane). Potete regolare, naturalmente, la forza della suzione. Non è un oggetto estremamente facile da usare, è necessario fare esperienza soprattutto per riuscire contemporaneamente a schiacciare il pistone tenendo la coppa attaccata al seno.
Un altro esempio di tiralatte è quello con la “pallina”. In questo caso il tiralatte è composto da un imbuto, sul quale si appoggia la mammella; inoltre, è presente un piccolo tubo che unisce all’apparecchio una palla, che la mamma deve schiacciare per dare origine al “risucchio”. È effettivamente un’operazione che alla lunga può stancare, soprattutto per una donna che ha partorito da poco e che è già stravolta dalla fatica di occuparsi del piccolo.
Una soluzione molto diffusa, comunque, è quella di affittare in farmacia dei tiralatte elettrici. Generalmente sono silenziosi e agevoli da usare. Come dicevamo l’unico difetto è che sono un filo ingombranti, ma questo non rappresenta un ostacolo eccessivo. Anche in questo caso, ovviamente, si può regolare la potenza della suzione.
In conclusione, riteniamo che un tiralatte sia fondamentale, visti i notevoli ed evidenti benefici che il latte materno determina dal punto di vista della salute del bambino. Il consiglio che ci sentiamo di darvi è che non sempre conviene risparmiare su questo tipo di prodotti: spesso alcuni tiralatte economici provocano dolore, necessitano di molto tempo e richiedono un’attenzione costante da parte della mamma.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Qulal’è il migliore tiralatte?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento