Quante opere ha scritto Dante Alighieri?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:22:08 04-02-2011

Alzi la mano chi non conosce Dante Alighieri, il Sommo Poeta, autore di una delle opere più belle e celebri di tutti i tempi, la Divina Commedia. Meno noto forse il resto della produzione del poeta e prosatore fiorentino, nato nel 1265 e morto in esilio a Ravenna nel 1321, caposcuola del Dolce Stil Novo e padre della lingua italiana. Vediamo allora quali sono tutte le sue opere in ordine cronologico, considerando che in mancanza di fonti certe su alcune di esse c’è disaccordo tra gli storici per la datazione o addirittura l’attribuzione.
- Il fiore: per gran parte della critica poemetto giovanile di Dante, in lingua volgare, è una parafrasi di alcuni passi del Roman de la rose.
- Detto d’amore: in volgare, contenuto nello stesso manoscritto de Il fiore, è un poemetto giunto a noi incompleto, derivato anch’esso dal Roman de la rose.
- Vita Nova: prima opera certa di Dante, misto di prosa e versi in volgare, è una sorta di autobiografia della giovinezza del poeta e del suo amore per Beatrice, da inquadrare nell’evoluzione della poesia stilnovistica e nella visione trascendentale dell’Amore.
- Convivio: trattato politico-filosofico con cui Dante vuole offrire “un banchetto” a coloro che hanno fame di conoscenza. Importantissimo perché Dante, usando per discettare di temi alti non il latino ma il volgare, da una parte apre la cultura al ceto “borghese”, dall’altra eleva il volgare a lingua nobile non inferiore al latino, fino ad allora lingua ufficiale del sapere.
- De Vulgari Eloquentia: appassionata difesa del volgare che per Dante doveva diventare lingua letteraria, questo trattato è scritto però in latino perché si rivolge all’aristocrazia culturale dell’epoca.
- De Monarchia: trattato in latino con cui Dante interviene sulla questione del rapporto tra impero e papato: separando i fini dei due poteri (all’uno la felicità terrena, all’altro quella celeste dell’individuo) il poeta sostanzialmente contesta la concezione teocratica e le pretese temporali del Papa.
- Divina Commedia: capolavoro immortale, opera magnificata universalmente, testimonianza della civiltà medievale, la Comedia è un poema diviso in cento canti raggruppati in tre cantiche (Inferno, Purgatorio e Paradiso) e scritto in terzine. Il viaggio verso il Paradiso di Dante, costellato di allegorie, è di eccezionale intensità e inaudita bellezza formale. Innumerevoli le figure celeberrime inventate o raccontate dal poeta (Paolo e Francesca, Ulisse, il conte Ugolino…), così come le espressioni delle lingua entrate nel linguaggio comune e ancora usate a distanza di centinaia di anni.
- Epistole: tredici lettere in latino su temi politici e letterari, la più importante delle quali, la XIII a Cangrande della Scala sui temi della Divina Commedia, è di incerta attribuzione.
- Egloghe: due componimenti a carattere bucolico con cui Dante risponde alle epistole di Giovanni del Virgilio.
- Le Rime: raccolta fatta dai critici moderni di tutta la produzione lirica dantesca, dalla giovinezza fino all’età matura, testimonia l’evoluzione stilistica del poeta.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quante opere ha scritto Dante Alighieri?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento