Quando nacque il femminismo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:10:07 18-07-2013

Con il termine femminismo indichiamo un movimento sociologico e culturale di chi afferma la parità sessuale in ambito politico, economico e culturale. L’unico requisito è la convinzione della parità del sesso in ambito soprattutto politico.

La corrente del femminismo nasce nell’800. Diffuso rapidamente in tutto il mondo, il femminismo è un fenomeno estremamente eterogeneo in quanto la sua diffusione e la sua corrente di pensiero è molto mutevole da nazione a nazione.

Il termine femminismo viene utilizzato per la prima volta nel XX secolo in Europa, in Francia venne usato come identificare i diritti di voto delle donne ed in campo letterario come un indebolimento del corpo maschile.
A diffondere il termine fu Hubertine Auclert che pubblicò sulla sua rivista “La Citoyenne” nel 1881, per poi apparire successivamente sia in Inghilterra che negli Stati Uniti.

La corrente del femminismo si diffuse con una delle sue prime aderenti, Olympe de Gouges che con “Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina”, un documento scritto in favore di Maria Antonietta, tentò di rendere libere politicamente le donne, cercando di porre, nella società post-rinascimentale, un ruolo politico ed economico delle donne. Per la scarsa comprensione delle masse, Olympe de Gouges venne denunciata dalle stesse donne di Parigi e finì sulla ghigliottina nel 1793.

Anche nei documenti di Mary Wollstonecraft, scrittrice inglese, soprattutto nel “A Vindication of the Rights of Woman” si notano alcuni versi che tentano di creare una rivoluzione femminile ribaltando il sistema politico vigente.

Il femminismo si sviluppò soprattutto nel XIX secolo, quando vi fu il fenomeno dello spostamento dalle campagne alle città poiché si stava per raggiungere il periodo della rivoluzione industriale.
Le donne in quel periodo non avevano la necessità di diventare operaie di fabbrica, poiché, anche disciplinato dalla legge, erano dipendenti dal marito, e il loro dovere era unicamente la cura della casa e del figlio.

Nonostante le differenti classi sociali, le donne vivevano tutte “uno stato di discriminazione”.  Le donne operaie, un numero veramente ridotto, cercarono di creare una protesta generale, utilizzando soprattutto i sindacati, le donne di classe sociale media invece crearono un movimento tutto loro, in quanto non partecipavano alla vita lavorativa.

Ufficialmente il fenomeno del femminismo trova consenso pubblico nel 1848 a New York, dove si tenne un assemblea di oltre 300 donne, capitanata da Elizabeth Cady Stanton che formulò una dichiarazione introducendo i diritti di uguaglianza tra i due sessi.

Quando nacque il femminismo?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Il termine femminismo viene utilizzato per la prima volta nel XX secolo in Europa, in Francia venne usato come identificare i diritti di voto delle donne , Il femminismo si sviluppò soprattutto nel XIX secolo, all'inizio della rivoluzione industriale. Ufficialmente il fenomeno del femminismo trova consenso pubblico nel 1848 a New York, dove si tenne un assemblea di oltre 300 donne, capitanata da Elizabeth Cady Stanton che formulò una dichiarazione introducendo i diritti di uguaglianza tra i due sessi.

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quando nacque il femminismo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento