Qualità dell’aria: a che ora del giorno è migliore e quando è peggiore?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:46:12 29-11-2010

Il livello d’inquinamento presente nell’aria dipende in maggior misura dal luogo e non dall’orario, ma è comunque possibile notare delle oscillazioni ed evitare quindi gli orari di punta.
Volendo rigenerarsi, è utile provare a farlo quando i polmoni possono realmente trarre beneficio dall’essere all’aria aperta, soprattutto per i bambini che spesso vediamo in città con mascherine al fine di evitare di inalare le polveri sottili presenti nell’aria.
E’ doveroso distinguere tra le cause dell’inquinamento, possono essere individuate due macro categorie, inquinamento urbano ( auto, riscaldamento…) ed inquinamento extraurbano (fabbriche). Ai fini che qui interessano non occorre inserire l’inquinamento da eccessivo consumo, infatti, in un primo momento, questo non rilascia inquinamento reale, ma solo potenziale, va ad incidere sulla produzione di nuovi oggetti, richiesta di nuova energia per la cui produzione si crea inquinamento e sulle esigenze di trasporto, ma non vi è un immediato rilascio di polveri.
Le polveri sottili sono particelle di sostanze inquinannti di diversa natura a seconda della fonte di produzione( mezzi di trasporto, riscaldamento civile e industrie ), quanto più sono piccole le particelle, tanto più sono dannose perchè facilmente inalabili, possono entrare nei polmoni e provocare danni alla salute. Tra queste è importante il monossido di carbonio.
Per questo motivo ritengo utile svolgere attività fisica all’aria aperta nelle prime ore mattutine in quanto la notte, le auto circolano in misura minore e ciò rende possibile la pulizia dell’aria, inoltre, scegliendo mattine susseguenti a piogge, è possibile percepire un’aria più pulita perchè l’acqua fa cadere le polveri sottili che altrimenti resterebbero disperse nell’aria, è quindi possibile respirare un’aria migliore. Inoltre, scegliendo un parco fuori città, se anche aumenta lievemente l’inquinamento dovuto alla circolazione di mezzi pesanti, è possibile comunque avere il beneficio dovuto alla scarsa attività notturna delle fabbriche, cosa che è ancora più rilevante in estate quando il ciclo viene ridotto e in alcuni casi sospeso.
I parchi sono preferibili anche per la presenza della fotosintesi clorofilliana dovuta alla presenza di alberi, infatti, questi assorbono anidride carbonica e rilasciano ossigeno, cooperando in questo modo a ripulire l’aria, infatti, alte concentrazioni di anidride carbonica nell’aria sono dannose, il limite per avere tossicità è del 5%. Per questo motivo è auspicabile la presenza di zone verdi nelle città.
Le ore centrali della giornata sono sicuramente sconsigliabili per fare una passeggiata in presenza soprattutto di bambini, in quanto le fabbriche sono a pieno regime così come la vita con ritmi accellerati della città con molte auto in circolazione e mezzi pubblici maggiormente frequenti.
Sicuramente gli orari mattutini,intorno alle sei, non sono sempre conciliabili con i tempi della città e della famiglia, inoltre non possono essere doppiamente sfruttati per le commissioni essendo gli esercizi pubblici chiusi. Si tratta quindi di ritagliare piccoli spazi di tutela della salute quando possibile.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Qualità dell’aria: a che ora del giorno è migliore e quando è peggiore?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento