Quali sono i vantaggi della sterilizzazione del gatto ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:16:02 04-02-2011

Oramai i gatti sono animali domestici a tutti gli effetti, e il loro ecosistema naturale non esiste più. Ciò significa, da una parte, che non esistono più i presupposti che gli consentono di nutrirsi in maniera autonoma, e dall’altra parte che non esistono più i predatori che controllino la loro riproduzione. Ogni giorno, insomma, nascono numerosi cuccioli di gatto, sia perché i padroni desiderano che il proprio gatto sperimenti l’esperienza di una cucciolata, sia perché, semplicemente, non si bada ad animali fertili che sono liberi di muoversi tra tetti, strade, cortili e giardini. Insomma, il numero di gatti presenti è nettamente superiore al numero di famiglie che sono disposte ad accoglierli. Ecco perché, prima di stabilire che il nostro gatto dovrà avere una cucciolata, o comunque prima di concedergli la libertà di riprodursi, sarebbe opportuno riflettere sul fatto che abbandonare dei cuccioli, o farli sopprimere, è ben più barbaro che sterilizzare un gatto, e che anche nel caso in cui si riesca a trovare una sistemazione a tutti i gatti appena nati, essa sarà una sistemazione in qualche modo sottratta a gatti già nati e magari abbandonati. In effetti, la sterilizzazione rappresenta l’unico metodo per limitare la sovrappopolazione, e può essere considerata senza remore alla stregua di un atto di civiltà. Anche dal punto di vista della salute degli animali, comunque, la sterilizzazione porta degli effetti positivi: essa, infatti, ha il merito di limitare lo stress e il malessere generali che colpiscono le gatte durante i periodi di calore, contribuendo inoltre a sopprimere il pericolo di cancro uterino e riducendo di molto il pericolo di tumore alle mammelle. D’altra parte, i maschi sterilizzati sono meno litigiosi, non possono andare incontro a cancro ai testicoli, non si feriscono nel corso di combattimenti con altri felini. In generale, sterilizzare un gatto significa impedire che scappi di casa, spesso senza tornare, e allo stesso tempo evitargli il rischio di contagio da malattie letali come la Fiv o la Fip. È da smentire, inoltre, la credenza che per le femmine sia opportuno figliare almeno una volta nel corso della propria vita. È opportuno sottolineare, inoltre, che la contraccezione chimica non deve essere assolutamente sottolineata un’alternativa valida rispetto alla sterilizzazione. Essa, infatti, riveste una responsabilità notevole nella comparsa di carcinomi mammari nelle femmine e nell’infezione dell’utero. Si tratta di disturbi che possono comparire sia dopo un’unica somministrazione, sia dopo mesi o addirittura anni. Concludiamo, infine, ribadendo che anche nel caso in cui la gatta viva in appartamento e pertanto non abbia possibilità di essere fecondata, è consigliabile sterilizzarla. Le gatte, infatti, presentano un’ovulazione indotta, che comporta il fatto che i follicoli ovarici che vengono formati a ciascun calore, se non fecondati, non scoppiano liberando l’ovulo, ma progressivamente vanno incontro a regressione, fino a sparire. Tuttavia, con l’andare del tempo può capitare che essi si trasformino in cisti ovariche, responsabili di scompensi ormonali che coinvolgono mammelle e utero, con conseguenze nefaste per la salute dell’animale, in termini di cancro uterino e mammario. Ecco, quindi, i vantaggi della sterilizzazione dei gatti.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quali sono i vantaggi della sterilizzazione del gatto ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento