Quali sono i paesi Black List?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 21:39:19 31-01-2011

Tra i vari obblighi fiscali cui devono sottostare i soggetti iva, è entrato in vigore da qualche mese, quello relativo alla presentazione delle operazioni effettuate con paesi appartenenti alla black listi. Precisamente, con decreto del trenta marzo 2010, viene stabilito che tutti i soggetti iva che effettuano operazioni attive e passive con soggetti avente residenza nei Paesi cosiddetti appartenenti alla black list, ossia con Paesi a fiscalità privilegiata (più conosciuti come paradisi fiscali), sono tenuti all’invio telematico di un file contenente informazioni inerenti a tali operazioni. Il Decreto ha subito nel tempo varie modifiche e proroghe, fino all’ultimo decreto datato ventisette luglio 2010, pubblicato su Gazzetta Ufficiale del quattro agosto 2010. Attualmente, è previsto che l’invio sia periodico, a partire dal 2 novembre 2010. Periodicità trimestrale per tutti i contribuenti che nel trimestre precedente abbiano realizzato un ammontare di operazioni per un importo non superiore ai cinquantamila euro complessivi mentre sarà mensile, in caso contrario. È contemplata l’eventuale variazione di periodicità nel caso in cui i soggetti con presentazione trimestrale, subiscano variazioni per un ammontare superiore ai cinquantamila. Esistono due decreti del Ministero delle Finanze, uno datato 4 maggio 1999 e l’altro 21 novembre 2001, che stabiliscono quali siano i Paesi a fiscalità privilegiata. I Paesi sono, quindi, tutti quelli elencati nei due decreti. Alcuni esempi sono : Abu Dhabi, Afghanistan, Albania, Algeria, Antille Olandesi, Samoa, San Marino, Uganda, Ucraina, Uruguay, Singapore, Grecia, Gibuti, Guadalupa, Giordania, Groenlandia, Grenada, Georgia, Uzbekistan, Yemen, Emirati Arabi Uniti, Monaco, Bahrain. Per alcuni di questi Paesi, il Ministero stabilisce alcune eccezioni, da verificare singolarmente al fine di capire se le operazioni effettuate con soggetti residenti nei Paesi con eccezioni, vanno dichiarate oppure no. L’Agenzia delle Entrate, al sito http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/portal/entrate/home, mette a disposizione le informazioni necessarie a comprendere meglio come adempiere a tale obbligo. In particolare, nel sito indicato viene riportato in alto a sinistra, un file scaricabile con le informazioni adeguate. Viene quindi reso disponibile il tracciato dei record che comporranno il file finale da inviare telematicamente (attraverso un intermediario, ad esempio il proprio commercialista oppure attraverso Entratel). On line, inoltre, è reso disponibile il software di controllo del file stesso e, per quanti non abbiano già un loro gestionale interno che generi in automatico il file, sempre l’Agenzia delle Entrate, mette a disposizione un software che, attraverso la compilazione manuale dei dati inerenti le operazioni effettuate, genererà il file pronto per l’invio. Come per qualsiasi altra informazione, l’Agenzia delle Entrate risponde al numero verde 848.800.444.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quali sono i paesi Black List?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento