Quali sono le opere di Mozart ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:37:42 04-02-2011

Il prodigio della musica di tutti i tempi ha dato al mondo un talento straordinario declinato in note inconfondibili. Ogni sua composizione è un’opera d’arte, un patrimonio inestimabile per l’umanità. Scegliere le migliori è un’impresa ardua, ma eccone tre che in qualche modo descrivono l’eclettismo di Wolfang Amadeus Mozart. Iniziamo con “Le nozze di Figaro” detta anche “la folle giornata”. Mozart l’ha composta a 29 anni, ispirandosi ad un’altra opera lirica molto nota: “Il Barbiere di Siviglia” dell’italiano Gioachino Rossini. In effetti, “Le nozze di Figaro” sembrano una naturale prosecuzione del lavoro rossiniano. Fu messa in scena per la prima volta a Vienna, al Burghteater, il 1° maggio 1786. Si tratta di un’opera in quattro atti e narra le vicende del Conte d’Almaviva che, invaghitosi della bella cameriera della moglie, cerca di imporre sulla malcapitata lo “ius primae noctis”. In un intreccio di dramma e comicità, la morale della storia è che i servi spesso sono più intelligenti, e soprattutto “signori”, dei loro padroni. Un’opera piacevolissima, non solo per le musiche affascinanti, ma anche per l’ottima trama sviluppata dal libretto di Lorenzo Da Ponte.
Ma quello che più di ogni altro è giudicato il capolavoro di Mozart, è il Don Giovanni. Altra opera lirica, ancora la collaborazione del librettista Da Ponte, ancora un soggetto passionale. Il Don Giovanni è stato composto due anni dopo Le nozze di Figaro, anche in esso si trova un senso di drammaticità che tende a sforare nel giocoso. La trama narra le imprese amorose di Don Giovanni, ma centrando piacevolmente il personaggio di Leporello, suo servo sempre un po’ scontento e riluttante davanti all’infinita carrellata di donne alle quali il protagonista è interessato. L’opera termina con un tentativo di redenzione del focoso amante, ma egli non rinuncia alla sua natura dissoluta, sottolineandola con un “Viva le donne, viva il buon vino, sostegno e gloria dell’umanità”.
Infine, una composizione di struggente bellezza: il “Requiem”. Quest’opera, oltre che per il suo indiscutibile fascino, è nota per essere quella che più di ogni altra, e in qualsiasi periodo storico, ha dato luogo ad un numero pressoché incalcolabile di leggende. Ad alimentare tanta fantasia è il fatto che Mozart non potè terminarlo. Alla sua morte, infatti, erano state composte solo alcune parti piuttosto frammentarie. Già il fatto di una prematura dipartita durante la stesura di un requiem, conferì all’opera un alone quasi sovrannaturale. Ciò che si sa per certo è che il lavoro fu commissionato dal conte Franz von Walsegg-Stuppach per onorare la memoria della moglie morta da poco. Altro dato certo è che, posto o meno che la conclusione dell’opera sia avvenuta seguendo indicazione precise di Mozart, si tratta di un capolavoro assoluto, di grande impatto emotivo. Insomma, un’opera degna del Maestro della musica.

Quali sono le opere di Mozart ?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Il prodigio della musica di tutti i tempi , aveva un talento straordinario

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: arte Le nozze di Figaro mozart musica

Categoria: Arte e cultura

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali sono le opere di Mozart ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento