Quali sono le cause degli attacchi d’ansia?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:54:05 14-12-2010

L’ansia, in una condizione di normalità, non è da considerarsi un disturbo o un fenomeno anormale, in quanto rappresenta una condizione fisiologica normale che l’organismo mette in funzione ogni qual volta ha bisogno di proteggersi dai rischi o semplicemente per mantenere uno stato di allerta e migliorare le prestazioni.

In sostanza una reazione di ansia è un’emozione di base dell’essere umano, un evento emotivo causato da uno stato di attivazione dell’organismo nel momento in cui una situazione viene percepita come pericolosa.
Quindi, l’organismo in ansia, ipotizzando di trovarsi in una situazione di reale pericolo, ha bisogno della massima energia muscolare a disposizione, per potersi predisporre in un atteggiamento di attacco o fuga efficace: tutto ciò, a livello comportamentale, si traduce nell’istinto all’esplorazione dell’ambiente circostante e nondimeno in una serie di fenomeni neurovegetativi che includono l’aumento della frequenza del respiro, del battito cardiaco e della sudorazione.

Nel momento in cui, però, l’attivazione di questo sistema è eccessiva, non è giustificata da una reale situazione di pericolo, oppure è sproporzionata , la situazione è anormale e parliamo di disturbo di ansia.
In genere la prima crisi è caratterizzata da un episodio con un inizio improvviso che non è giustificato da un motivo oggettivo e la sua durata è inferiore alla mezz’ora.
Una crisi d’ansia è una esperienza davvero straziante, specie perchè è improvvisa ed inaspettata: i sintomi sono in primo luogo tachicardia, sudorazione, tremore, ma anche sensazione di soffocamento e paura di morire o di impazzire.
E’ da comprendere quindi che la paura che l’attacco di ansia si ripeta diventa molto forte, al punto da creare un circolo vizioso per la persona, che si ritrova gravemente debilitata soprattutto a livello sociale.

Le cause dell’ansia non sono ancora ben chiare, e si stanno approfondendo studi su eventuali agenti genetici o predisposizioni biologiche di alcuni individui rispetto ad altri. In ogni caso la sindrome da ansia generalizzata pare non abbia collegamento con alcuna disfunzione organica ma solo con delle alterazione a livello del funzionamento equilibrato dei neurotrasmettitori. In pratica meccanismi che la generano ancora non sono stati ben identificati, nonostante si stia cercando di individuare le sostanze nel cervello che possano essere considerate ansiogene.
Una delle cause accertate di talune forme di ansia è lo stress, non tanto lo stress causato dal ritmo frenetico della vita odierna, quanto quello indotto da situazioni traumatiche quali lutti, violenze o tragedie di tipo collettivo e non solo personale, come ad esempio un terremoto.

In ogni caso è da sottolineare che il solo trattamento farmacologico, nonostante molto spesso abbia effetti positivi sulla malattia, non sia da considerarsi risolutivo, in quanto le ripercussioni psicologiche del disturbo possono divenire la causa stessa delle limitazioni che il soggetto si pone. La paura di ricadere in una crisi di ansia causa un circolo vizioso che impone al soggetto stesso di isolarsi, di evitare la vita sociale e ogni situazione che possa creare disagio ed ulteriori episodi critici. Lo svantaggio di questo tipo di disturbo si manifesta proprio in questa impossibilità di vivere il sociale senza paure soggettive.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quali sono le cause degli attacchi d’ansia?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento