Quali sono i 5 regni viventi?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:49:33 04-04-2011

Nonostante la grande diversità fra le varie forme di vita esistenti sul nostro pianeta, esse sono state suddivise in cinque distinte categorie primarie, chiamate “i 5 regni dei viventi” o degli esseri viventi. Il primo uomo ad avventurarsi in questa classificazione, è stato Carl von Linné nel 1735, uno scienziato naturalista svedese considerato in tutta Europa un botanico di grandi qualità. Solo nel 1751, nel suo “Philosophia botanica”, pubblicò l’elenco delle categorie degli esseri viventi a cui si fa riferimento ancora oggi parlando della classificazione dei 5 regni viventi. Elenchiamo le 5 categorie dalla meno completa alla più completa forma vivente: “Monere o Procarioti” – “Protisti” – “Funghi” – “Piante” – “Animali”. Andiamo ad analizzarli uno per uno. Le Monere o Procarioti, sono organismi unicellulari o monocellulari che dir si voglia, sono considerati la prima e la più semplice forma di vita e non sono provvisti di un nucleo centrale; fanno parte di questa categoria tutti i Batteri e le Cianofite. La seconda categoria è quella dei Protisti, anch’essi sono microscopici organismi unicellulari e sono presenti in ambienti dove vi sia la presenza di acqua (mari, fiumi, laghi) o di umidità (terreni umidi e paludosi). Fanno parte dei Protisti anche alcuni tipi di parassiti, oltre ai Protozoi e le Alghe monocellulari. A differenza dei Procarioti, i Protisti sono organismi viventi eucarioti e cioè hanno una organizzazione cellulare complessa e non semplice come i primi. Alla terza categoria del regno vivente, appartengono i Funghi, organismi quasi sempre pluricellulari classificati come eterotrofi e cioè che si nutrono attraverso altri organismi come le piante che sono invece autotrofi. I Funghi a loro volta hanno delle sottocategorie che possiamo sintetizzare in queste cinque: oomiceti, basidiomiceti, deuteromiceti, zicomiceti e ascomiceti. Ma la classificazione fondamentale per questa terza categoria dei 5 regni viventi, è la suddivisione in saprofiti e parassiti; i primi sono funghi che per vivere si nutrono di organismi non più in vita, mentre i Funghi parassiti vivono grazie ad altri organismi come le piante, nutrendosi attraverso loro. Il quarto regno dei 5 esseri viventi è quello delle Piante, sono organismi vegetali pluricellulari composti da tessuti. La caratteristica principale di questa categoria è la fotosintesi, cioè la capacità dell’organismo di trarre dall’ambiente in cui si trova il nutrimento necessario alla sua sopravvivenza, senza la necessità di spostarsi. Le piante si dividono principalmente in due gruppi entrambi vascolari: le piante che non hanno semi dette scientificamente pletoride e le piante che hanno semi sono chiamate spermatifile. Il quinto regno dei viventi è quello Animale, anche l’uomo ovviamente appartiene a questa categoria alla quale appartengono gli esseri viventi più complessi. Gli organismi che appartengono a questa categoria sono eterotrofi, cioè non in grado, come le piante di nutrirsi senza spostarsi, trasformando in energia l’ambiente circostante, ma devono nutrirsi di alimenti e spostarsi per farlo. Gli Animali posseggono diversi apparati: di riproduzione, locomotore, digerente, escretore, endocrino e nervoso.

Quali sono i 5 regni viventi?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Le Monere o Procarioti sono organismi unicellulari o monocellulari che sono considerati la prima e la più semplice forma di vita , Il primo uomo ad avventurarsi in questa classificazione è stato Carl von Linné

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: Carl von Linné regni viventi regno animale

Categoria: Ambiente

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali sono i 5 regni viventi?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento