Quali fiori piantare in primavera?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:13:27 03-03-2011

Se per vedere sbocciare i primi fiori in primavera abbiamo dovuto seminare e piantare i bulbi di tulipani, crochi, giacinti e fresie già nel mese di novembre, dal mese di marzo e per tutta la primavera sarà utile iniziare a piantare i fiori che coloreranno il nostro giardino ed i nostri balconi in estate e durante il resto dell’anno. La primavera è infatti il momento in cui seminare piante perenni e annuali in piena terra o in vasi da tenere in luoghi luminosi, tiepidi e umidi. Si dovranno seminare inizialmente i fiori più resistenti al freddo come papaveri, fiordalisi, garofanini, zinnie e astri, avendo cura di coltivare in vaso i fiori più delicati, come le petunie, la verbena e l’impatiens, lavorando il terreno accuratamente in modo da renderlo soffice e adatto a ricevere i semi e prestando particolare attenzione ai cali improvvisi delle temperature, ancora piuttosto frequenti nei mesi di marzo e aprile. Tra i fiori che consiglio di seminare in primavera ci sono le petunie, le zinnie e le splendide “belle di notte”. Sia le petunie che le zinnie crescono in cespugli con fiori molto fitti e sono pertanto piante estremamente decorative, che possono essere seminate in terra o in vasi, anche sospesi. I fiori della petunia hanno una corolla tubolare e si trovano in una vastissima gamma di di colori: dal bianco al rosa, dal viola al blu. Seminati nel mese di marzo, in un terreno ricco ed in una posizione illuminata e soleggiata, hanno una fioritura abbondante che si protrae fino a metà autunno. L’innaffiatura deve essere regolare, ogni due-tre giorni in primavera, quotidianamente in estate.
Meno “esigente” è la zinnia, da seminare tra aprile e maggio in pieno sole, meglio se in un luogo ventilato: non necessita di grandi quantità di acqua e tollera brevi periodi di siccità. I fiori sono grandi, a forma di margherita semplici o doppi e di svariati colori. La fioritura inizia in giugno, prosegue fino a ottobre e può essere prolungata eliminando i fiori appassiti.
Infine, la “bella di notte”, un fiore molto particolare i cui fiori dalle molteplici colorazioni (anche sulla stessa pianta) si schiudono ogni giorno all’imbrunire. Piantando i semi a inizio primavera si avranno piantine fiorite già nel mese di giugno. Questa pianta non ha grandi esigenze per quanto riguarda il terreno, ma deve essere posizionata al sole, in piena luce almeno per alcune ore al giorno e deve essere bagnata regolarmente. La fioritura diminuisce a fine agosto, quando i fiori cominciano ad essere sostituiti da grossi semi legnosi, che cadendo nel terreno garantiscono la nascita di altre piante l’anno successivo. Unico svantaggio di questa pianta è che, non avendo un fusto legnoso, in caso di piogge abbondanti gli esemplari più alti possono appesantirsi sotto il peso dell’acqua, piegarsi e spezzarsi. Sarebbe quindi bene far crescere questi fiori vicino a un muretto o a una rete che possa sostenerli.
I prezzi di una bustina di circa 20 semi dei fiori descritti variano da 3,5 a 10 euro, a seconda della specie che si sceglie.

Quali fiori piantare in primavera?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: fiori dalle molteplici colorazioni , alcune sono perenni

Giudizio negativo Svantaggi: necessitano di cure

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: belle di notte petunie piante perenni zinnie

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali fiori piantare in primavera?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento