Qual’è la migliore arma di autodifesa?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:38:04 23-12-2010

La prima vera arma di autodifesa siamo noi stessi e il miglior modo per difendersi dipende in parte dai comportamenti che teniamo e dalle precauzioni che osserviamo.
Oltre a questi due aspetti bisogna anche tenere presente la situazione in cui ci troviamo, una cosa è infatti difendersi inel caso si debba fronteggiare un unico aggressore nella strada e una cosa è fronteggiare più aggressori armati , nel qual caso non solo l’esito dell’autodifesa è destinato a fallire ma il rischio è di mettere in pericolo la propria vita.
Ma vediamo prima di tutto che cosa significa autodifesa e quale può essere un’arma efficace (in determintate situazioni) per fronteggiare degli aggressori anche determinati o il semplice bullo da bar.
Bisogna distinguere armi di dissuasione ed armi di difesa vera e propria che hanno un notevole potenziale di offesa.
Contro gli aggressori occasionali le armi di difesa che consiglio di impiegare sono tre: una è un’arma fai da te che non contravviene allle norme di legge, la seconda più che un’arma la possiamo definire uno strumento efficace per attirare l’attenzione, la terza è una vera e propria arma di autodifesa che deve essere utilizzata solo ed esclusivamente entro quanto è previsto dalla normativa vigente.

IL MIO CONSIGLIO

*TRASFORMARE UNA SEMPLICE RIVISTA IN UN POTENTE CORPO CONTUNDENTE: Prendere una rivista e arrotolarla fortemente, applicare due strisce di nastro adesivo, una nella parte bassa e una nella parte alta, trasformeremo una innocua rivista in un efficace manganello da utilizzare per colpire l’eventuale aggressore. Prezzo: 0
L’unico svantaggio è che ce la dobbiamo portare dietro, ma basta anche tenerla in macchina pronta per ogni evenienza.
Una tavoletta di compensato o di truciolato che ricevono un colpo dalla parte superiore della rivista arrotolata viene seriamente danneggiata, in questo caso si consiglia di colpire le parti basse dell’aggressore, il risultato è garantito.
Proprio per non contravvenire alle norme di legge ne porto sempre dietro una…in caso di necessità.

*La seconda “arma” che porto sempre con me , non offende ma è davvero efficace ed è un semplice fischietto di quelli che utilizzano gli arbitri. In caso di aggressione il nostro allarme a basso costo è in grado di attirare l’attenzione degli altri, questo basta a volte per mettere in fuga eventuali aggressori occasionali.Prezzo: da 0,80 centesimi a 1,50 euro.

LA TATTICA DI ULISSE CONTRO POLIFEMO

*Ricordarsi che la violenza bruta è in grado di sconfiggere qualsiasi abilità quindi è meglio evitare di affrontare aggressori determinati, semplicemente bisogna neutralizzarli ma evitando di causare lesioni permanenti , un’ottima arma di autodifesa che porto sempre dietro è lo spray al peperoncino antiaggressione. Prezzo: solo 6 euro.
Le dimensioni sono contenute è alto solo 11 centimetri, ha un diametro di 3,5 cm e pesa 78 grammi, è efficace sino a cinque metri di distanza e funziona con un getto balistico, permettendo di neutralizzare l’aggressore per 30 minuti.
Non contravviene alle norme di legge e non produce danni permanenti.
Consigliabile a chiunque a scopo preventivo.

SVANTAGGI: Nessuno
VANTAGGI: Quelli esposti

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Qual’è la migliore arma di autodifesa?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento