Qual’è la differenza tra progesterone e progestinici?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:21:45 12-01-2011

Il progesterone è l’ormone sessuale femminile secreto dal corpo luteo dell’ovaio.
Il progesterone appartiene al gruppo degli steroidi a 21 atomi di carbonio.
E’ presente nel follicolo ovarico al momento dell’ovulazione e nel corpo luteo, dove viene prodotto dalle cellule della granulosa.
La sua secrezione ha inizio nel follicolo di Graaf poco prima dell’ovulazione e decresce poco prima della comparsa della mestruazione.
Induce la trasformazione secretoria della mucosa uterina, caratteristica della seconda parte del ciclo, esercita un’azione inibitrice della contrattilità uterina e interviene nello sviluppo della ghiandola mammaria in associazione con gli estrogeni; è infine indispensabile per l’annidamento dell’uovo nella mucosa uterina e per lo sviluppo della gravidanza ( è detto anche “ormone della maternità), durante la quale sono secrete anche dalla placenta notevoli quantità di progesterone.
In assenza di fecondazione, la sua presenza garantisce la regolarità dei cicli e dei flussi mestruali.
La sua secrezione è dimostrata dalla comparsa, nel secreto vaginale,di cellule con pliche, basofile, di aspetto caratteristico, ed è regolata dalle gonadotropine ipofisarie, in particolare dall’ormone luteinizzante.
Il progesterone viene eliminato per via urinaria sotto forma di pregnandiolo, il cui dosaggio consente di valutare l’attività progestativa dell’organismo.

I progestinici sono composti di sintesi dotati di attività simile a quella del progesterone.
Attualmente sono in numero elevatissimo e da un punto di vista medico l’interesse maggiore è rivolto a quelli attivi per via orale, che sono infatti alla base degli anticoncezionali orali.
Tra i più noti si possono ricordare l’etisterone,il medrossiprogesterone acetato, l’idrossiprogesterone caproato, il noretindrone, l’etinodiolo…
In clinica sono utilizzati con dosaggio varioin caso di metrorragia, dismenorrea, sindromi premestruali,endometriosi, minaccia di aborto, e in alcuni casi anche per la diagnosi della funzione ovarica nonché per l’accertamento di gravidanza.

Il progesterone aiuta anche a correggere gli squilibri degli ormoni nel periodo della menopausa, riducendone i sintomi spiacevoli .

Io sentivo i segnali premonitori già nel periodo della premenopausa.
Il mio ginecologo mi prescrisse una crema al progesterone con la convinzione che essa potesse aiutare a prevenire l’osteoporosi e il tumore al seno .

Appena entrata in menopausa, ho cominciato ad usare il cerotto transdermico due volte la settimana; è un cerotto ovale che va applicato sul gluteo per liberare sulla cute l’estradiolo nell’arco della giornata, in modo da assicurare una somministrazione continua di ormone.
So che alcuni medici lo sconsigliano poiché affemano che esso può provocare il cancro mammario, ma non tutti concordano con questa ricerca.
Io continuo ad usarlo poiché ho bisogno dell’estradiolo, l’estrogeno che il mio corpo non produce più.
Questo medicinale mi aiuta a mantenermi più giovane: la pelle di tutto il corpo risulta meno rugosa; inoltre la secchezza vaginale è combattuta poiché le sue proprietà permettono la lubrificazione vaginale così non viene compromessa l’attività sessuale anche in età avanzata

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Qual’è la differenza tra progesterone e progestinici?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento