Qual è la differenza tra analogico e digitale?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 21:55:33 05-12-2010

Analogico e digitale sono due termini che sentiamo ormai spessissimo , e che sono entrati prepotentemente nel nostro vocabolario anche se non è infrequente non capirne appieno il significato reale.
In elettronica , ad esempio , hanno una grandissima differenza : ” analogico ” è un segnale oppure una visualizzazione caratterizzato dalla continuità e da una gamma di valori di riferimento su scala infinita , mentre ” digitale ” , al contrario , è un segnale caratterizzato dal riferimento ad una scala finita di valori , che varia con parametri prestabiliti nell ‘ arco del tempo.
Diciamo che , per semplificare il concetto , si può sostenere che l’analogico sta al digitale come l ‘ occhio umano , che riesce a percepire una quantità pressocché infinita di colori e sfumature , sta ad una scheda grafica , che è in grado invece di percepire e riconoscere solo un numero prefissato di colori , per quanto altissima questa sia ( nell’ordine di milioni ) .
In elettronica , il digitale è caratterizzato semplicemente dall ‘ essere segnale analogico inquadrato però esclusivametne in 2 livelli logici che il segnale stesso può arrivare a raggiungere .
Il digitale viene quindi di solito preferito all ‘ analogico perchè meglio controllabile , e soprattutto , in particolare quando si parla di vie di comunicazione e trasmissione , perchè , sebbene entrambi possano essere disturbati da rumori ed eventuali interferenze di vario genere , il digitale riesce a mantiene una qualità migliore rispetto al digitale , più facilmente alterabile da fattori esterni e contingenti .
QuestO è dovuto alla capacità dei circuiti digitali di ripristinare i livelli logici ad un quadro binario di livelli 1 e 0 riducendo a questo i segnali di disturbo che li attraversano .
Il primo e più importante componente della struttura digitale è proprio l’invertitore .
Per quanto riguarda la trasmissione di segnale digitale , inoltre , sono stati introdotti rispetto alla modalità analogica delle tecniche di codifica e decodifica dei segnali che vengono individuati nel canale che riescono a ridurre ancora di più i possibili errori , riuscendo a superare anche i problemi di eventuale ridondanza del segnale , comprimendo in modo estremamente più funzionale la banda utilizzata , cosa che avviene tramite l’utilizzo di teniche come quella del buffer.
Sono queste le ragioni che negli anni hanno portato a preferire nettamente, nell’ambito elettronico in particolar modo riferito alle telecomunicazioni e ai mezzi di comunicazione in generale (telefoni , televisioni ) , la struttura e la qualità digitale rispetto alla meno sicura e più facilmente ostacolabile elettronica analogica.
I costi di entrambi sono simili , ma effettivamente , a parità , o quasi , di prezzo, il rendimento del servizio digitale permette , essendo nettamente superiore , di risparmiare su altri costi che ovviano alle mancanze dell’analogico.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Qual è la differenza tra analogico e digitale?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento