Pulire i cappelli: trucchi e consigli

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:04:32 03-09-2015

I cappelli non mancano mai all’interno del guardaroba, sia di un uomo che di una donna. Tutti li indossano proprio per il fatto che sono tanto amati per le loro forme ed i loro colori. Tuttavia, per essere indossati al meglio, i cappelli devono essere sottoposti ad interventi e pulizie regolari, in modo che si conservino a lungo nel tempo ed abbiano sempre un aspetto ottimale. I trattamenti si differenziano tra loro a seconda del materiale con cui sono realizzati. Inoltre, a volte, si devono eliminare dai cappelli brutte chiazze o macchie causate dal fatto che il tessuto si è mal conservato.

Prima di iniziare qualunque pulizia si deve capire qual è il materiale di cui è fatto il cappello: infatti, alcune sostanze sono adatte a pulire certi tessuti, mentre non sono adatte ad altri, tanto da rovinarli in maniera irreversibile. Si consiglia inoltre di pulire i cappelli ogni giorno, in modo che questi accessori si conservino al meglio: sono sufficienti pochi minuti al giorno perché abbiano sempre un bell’aspetto. Basta spazzolarli delicatamente e conservarli senza stropicciarli, avendo l’accortezza di esporli all’aria.

Vediamo adesso i trattamenti adatti per ogni materiale. I cappelli di paglia, tanto usati durante i mesi estivi, devono essere spazzolati stando attenti a non rovinarne la trama: si consiglia di usare una spazzola con setole morbide. In più si deve fare attenzione alle eventuali decorazioni oppure ai nastri applicati al cappello: la cosa migliore è rimuoverle prima di pulire il cappello. Si deve usare un batuffolo di cotone idrofilo imbevuto con una piccola quantità di alcool puro. Nel caso che il cappello sia davvero sporco oppure ingiallito si deve pulirlo con una soluzione di acqua e limone. Quindi si deve asciugarlo con un panno e stenderlo al sole per poi riporlo al chiuso. Se lo si vuole rendere più lucido, si deve applicare un po’ di lacca.

I cappelli realizzati in materiali plastici, invece, devono essere lavati utilizzando una soluzione di acqua e sapone ed un panno; quindi, si deve sciacquarli bene con molta acqua per poi asciugarli perfettamente. Nel caso di cappelli di pelliccia, bisogna prima arieggiarli e sbatterli dolcemente. Per interventi di pulizia più intensivi si devono usare un batuffolo di cotone ed un po’ di trielina.
Infine, nel caso di cappelli di feltro bisogna spazzolarli nel verso del pelo, soprattutto dove sono presenti delle macchie. Bisogna fare particolare attenzione alla fascia interna: la si deve sfregare usando una spazzola, per poi detergerla (senza bagnare il cappello) con una soluzione di acqua e sapone neutro, facendola asciugare al sole.

Pulire i cappelli: trucchi e consigli
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Pulire i cappelli permette di conservarli più lungo nel tempo , Inoltre, appaiono sempre al meglio

Giudizio negativo Svantaggi: Attenzione: se non sono asciutti perfettamente, possono rovinarsi

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cappelli pulizia

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Pulire i cappelli: trucchi e consigli? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento