Come pianificare un pic nic?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:44:20 03-01-2011

Organizzare un pic-nic è allo stesso tempo una delle cose più semplici e complicate da fare, ecco perchè bisogna armarsi di pazienza e seguire poche ma fondamentali regole. Si parte inizialmente dalla tipologia di pic-nic da fare, dalle persone coinvolte e dalla scelta del luogo. Quando si tratta di un pic-nic romantico la scelta del luogo è importante ma passa in secondo piano perchè si passa del tempo con la persona amata, la scelta dei cibi diventa meno difficile anche perchè si conoscono i gusti del proprio partner e si può tranquillamente cucinare qualche manicaretto o portare una semplice colazione a sacco fredda, quando si tratta di pianificare un pic-nic per un gruppo di più persone la cosa si complica al quanto. Personalmente consiglio di iniziare dalla scelta del periodo e del luogo in cui fare il pic-nic, meglio optare per un periodo dal clima fresco e mite come possono essere i mesi primaverili o autunnali, o se l’idea è quella di farlo sulla spiaggia, verificare preventivamente se è possibile mangiare sulla spiaggia e se ci sono i servizi adeguati. Un pic-nic diventa l’occasione per trascorrere una giornata all’aperto, ecco perchè si può tranquillamente scegliere tra la campagna o la montagna, sedersi sul prato o in zone attrezzate che offrono servizi come sedie, panchine e tavoli. Quando il gruppo è vario e c’è una sola persona addetta al cibo è meglio optare per qualcosa di semplice che tutti possano gradire, l’ideale sarebbe optare ognuno per piatto, una propria specialità e poi dividere il tutto insieme. Quando non è così e c’è un solo adetto al cibo è meglio optare per cose semplici come stuzzicchini e contorni vari. Uno degli alimenti che non deve mai mancare è il pane, di tutte le forme e tipi, meglio se panini, prezzo pochi euro al chili, ma anche affettati di carne e verdure varie, se in extremis qualche amico fosse vegetariano, uno degli svantaggi è infati quello di portare poche cose e non considerare i gusti personali di tutti. Si possono sperimentare anche cibi tipici del “finger food”, quale occasione migliore di provare a realizzare un piccolo buffet con cose semplici e sfiziose da mangare con le mani senza forchette e coltelli. Tartine, bocconcini, torte salate, salatini e pizza la faranno da padrona, in questo caso la spesa base non è neppure troppo cara, in media per un gruppo di 6-8 persone si può spendere anche intorno a 50-60 euro, i prezzi salgono notevolmente se poi ci si affida alla propria rosticceria di fiducia. Un altro elmento da non dimenticare sono le bevande, acqua in primis, soprattutto se fa caldo e si passano molte ore al sole, poi bibite gassate varie e perchè no, senza esagerare anche una bella bottiglia di vino. Da non dimenticare sono anche piattini e bicchieri di plastica e le buste della spazzatura dove mettere il tutto una volta finito. Passare un pic-nic piacevole in compagnia di amici e familiari da molti vantaggi, ma non bisogna dimenticare che ci si trova anche in mezzo alla natura e questa va preservata e non sporcata e inquinata.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come pianificare un pic nic?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento