Perchè si dice “a caval Donato non si guarda in bocca”?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:00:14 11-03-2013

L’espressione “A caval donato non si guarda in bocca “è molto nota, tanto da essere diventata nel corso dei secoli un vero e proprio proverbio.

Questo modo di dire è la traduzione della citazione latina “Noli equi dentes inspicere donati“, usata in origine da San Girolamo, vissuto tra il 347 e il 420 dopo Cristo, nella sua opera Commentariorum In Epistolam Beati Pauli Ad Ephesios.
L’espressione deriva dall’usanza di mandriani, allevatori di cavalli e veterinari di stabilire lo stato di salute e, soprattutto l’età, di un cavallo con un semplice esame.
Questo consisteva nell’aprire la bocca del cavallo in questione ed osservarne attentamente la dentatura. Un cavallo giovane, sano e ben nutrito infatti presenta una dentatura regolare, salda e forte; viceversa, un problema di dentatura può essere causa di malnutrizione e conseguenti malattie, oltre che indice di una età avanzata o di problemi di salute dell’animale.

Infatti, nel corso della vita dei cavalli, i denti crescono, si allungano notevolmente, appaiono alcuni segni considerati veri e propri marcatori dell’età, e successivamente si logorano con la vecchiaia; inoltre, lo stato della dentizione dell’animale può dipendere anche dalla qualità del cibo, dalle condizioni ambientali, dalla razza, da caratteristiche ereditarie nonché da malattie congenite o acquisite. Ovviamente, l’età e lo stato di salute hanno una grande importanza allo scopo di stabilire il valore economico di un cavallo, quindi in ultima analisi l’espressione A caval donato non si guarda in bocca vuol dire semplicemente che, quando si riceve un regalo, non si deve andare troppo per il sottile né tanto meno essere schizzinosi, accontentandosi di ciò che si è avuto in dono, dimostrando gratitudine ed apprezzamento piuttosto che spirito critico.
L’espressione A caval donato non si guarda in bocca è di uso comune anche in altri Paesi, tra cui Francia, Germania, Spagna, Ungheria, Romania, Russia naturalmente nelle rispettive lingue.

Perchè si dice “a caval Donato non si guarda in bocca”?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Si tratta di un modo di dire, datato ben al IV secolo d.C, nato, forse, in base alla a traduzione di una citazione di San Girolamo. , Nella rispettiva lingua si tratta di un modo di dire utilizzato in molti paesi, tra i quali, Francia, Germania, Spagna, Ungheria, Romania e Russia

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perchè si dice “a caval Donato non si guarda in bocca”?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento