Perché si dice andare in brodo di giuggiole?

basato su 1 Opinione

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:00:48 03-04-2013

Il giuggiolo è una meravigliosa pianta rustica della famiglia delle Rhamnaceae, originaria dell’Africa Settentrionale e della Siria, ma diffusa anche in Asia (e, anzi, secondo alcune teorie sarebbe proprio l’Asia la sua terra di origine), in seguito, secondo Plinio, introdotta in Italia da Sesto Pampilio, durante l’epoca di Augusto, nel I secolo d.C. ma secondo la testimonianza di Erodoto, Senofonte e Omero, era già precedentemente conosciuta e presente nel bacino del Mediterraneo.

In particolare la specie Zizyphus lotus, è legata al mito dei Lotofagi, che offrivano i suoi frutti agli stranieri. Questi, dopo essersene cibati, perdevano ogni ricordo del proprio passato. Mentre altri filoni narrativi sostengono che per i latini il giuggiolo fosse il simbolo del silenzio e pertanto era utilizzato per adornare i templi della dea Prudenza. Si tratta di un albero da frutto che può raggiungere altezze piuttosto elevate: anche i dodici metri, resiste bene in quasi ogni tipo di terreno e anche a temperature elevate nella stagione estiva, d’inverno resiste fino a -10°, le foglie sono semplici e a lamina intera, i fiori sono piccoli e di colore verdastro, i rami spinosi ed è a crescita molto lenta.

Benché sia principalmente usata come pianta ornamentale, produce dei piccoli frutti di colore marrone, una volta raggiunta la maturità, dal sapore simile a quello della mela, quando sono ancora acerbi, mentre man mano che maturano il sapore diventa sempre più dolce e simile a quello del dattero, per questo il giuggiolo viene anche chiamato dattero cinese.

Questo frutto è ricco di vitamina C (in termini di quantità dieci giuggiole corrispondono a due arance), possiede però molte altre proprietà medicinali.
Questo particolare e antichissimo frutto è uno degli ultimi che giunge a maturazione nella stagione estiva ed è l’ingrediente base del Brodo di Giuggiole appunto, un liquore che si produce fin dall’antichità con i frutti lasciati ad appassire, di questa particolarissima pianta, e in più si utilizzano uva, mele cotogne, zucchero e vino, assunto come digestivo, presenta un lieve effetto lassativo e risulta essere molto dolce e gradevole al palato.

In Italia è particolarmente diffusa la produzione di questo liquore nella zona dei Colli Euganei del Veneto; il brodo di giuggiole viene considerata, infatti, una ricetta tipica veneta, si racconta che nella tradizione venisse consumato principalmente dalle filatrici.

Proprio per questa sua dolcezza e per le sue qualità produce un effetto positivo sull’umore e viene pertanto associato a una sensazione di felicità o di estasi che si riassume con l’espressione “Andare in brodo di giuggiole“.
Quest’espressione infatti significa proprio provare una gioia intensa, o meglio: andare in estasi.

Perché si dice andare in brodo di giuggiole?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Il giuggiolo è una pianta appartenente alla famiglia delle Rhamnaceae. , Una sua specie, la Zizyphus lotus, era legata ai miti dei Lotofagi come pure, nell'antichità era associata al silenzio.

Giudizio negativo Svantaggi: Il giuggiolo produce frutti, da acerbi dal sapore simile alla mela, e in maturazione ai datteri, per questo viene anche chiamato dattero cinese. Con i frutti si produce l'omonimo Brodo di giuggiole, accreditato di agire sull'umore e la felicità.

Giudizio Generale: 0.0

 

Categoria: Modi dire

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perché si dice andare in brodo di giuggiole?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti (1)

  • 8 luglio 2016
    alle 05:27

     

    Quale era il mito dei lotofagi?

    Giudizio Generale: 0.0

     

     

    […] magico dell’odissea. Se per quest’ultimo quasi tutti sono concordi sul fatto che si tratti del giuggiolo di Barberia (Zizyphus lotus), un frutto da cui si ricava una bevanda alcolica e…, più controversa è la collocazione geografica della terra dei lotofagi. D’altronde sotto […]

     

      Riporta abuso