Perchè gli ultimi tre giorni di Gennaio si chiamano giorni della merla?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:50:11 26-01-2011

Con “i giorni della merla” si indicano solitamente gli ultimi tre giorni del mese di Gennaio, che vanno dal 29 al 31. Questi giorni sono considerati secondo la tradizione i più freddi dell’anno, anche se spesso le previsioni climatiche tendono a smentire questa convinzione.
Questo lasso di tempo prende il nome da antici racconti, che sono stati tramandati fino ai giorni nostri e vedono per lo più come protagonisti i merli, uccelli molto diffusi in Italia. Una leggenda tra le più conosciute racconta che i merli originariamente avevano tutti le piume bianche.
Tipici dei paesi europei questi uccelli onnivori sono facilmente riconoscibili per il piumaggio scuro e il becco giallo, anche se spesso si confonde il maschio con la femmina se non fosse per il particolare colore del becco, che nella femmina è leggermente più scuro.Secondo la più diffusa delle leggende, una notte a causa del gran freddo, una mamma merla si rifugio insieme ai suoi piccoli pulcini nella canna fumaria di un camino. Uscì da quel nascondiglio di fortuna solo dopo tre giorni, quando il sole aveva un pò riscaldato l’ambiente circostante. A causa dello sporco e della fuliggine presente nel camino le sue piume bianche erano diventate tutte nere, da allora tutti i merli sono neri. Un’altra leggenda che vede sempre come protagonisti dei merli è legata anche ai mesi dell’anno. Anticamente il mese di Febbraio era più lungo di quello di Gennaio, un merlo pensando di aver superato il freddo e la neve, osò prendere il giro il primo mese dell’anno, cantando e uscendo tutto felice fuori al suo rifugio.
Gennaio, per vendicarsi della superbia del merlo, chiese alcuni giorni al mese successivo e scaraventò sul povero merlo tutto il freddo e il gelo che aveva conservato per l’anno successivo. Il merlo, che aveva superato il mese più freddo dell’anno con poche riserve di cibo, si ritrovò così senza più nulla da mangiare, profondamente pentito per il suo gesto. Con questa seconda leggenda verrebbe così anche spiegato perchè originariamente Gennaio era un mese di soli 28 giorni. Ci sono molte altre leggende, racconti e filastrocche legate a questo particolare periodo dell’anno. Molta di questa tradizione si lega anche ad usanze tipiche soprattutto delle regioni del nord Italia. In Friuli, ad esempio, i contadini fanno pronostici sui mesi successivi dell’anno in base a come si comporterà il tempo durante questi tre giorni. A Lodi e Cremona con l’arrivo dei “giorni della merla” si sono feste di paese e canti popolari. Nonostante siano giorni dell’anno in cui le temperature superano i pochi gradi e ci siano anche altri giorni ben più rigidi, nell’immaginario collettivo restano sempre i giorni più freddi. Una volta superato questo periodo non resta che aspettare l’arrivo della primavera, sperando di veder volare ancora una volta liberi e felici i merli.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Perchè gli ultimi tre giorni di Gennaio si chiamano giorni della merla?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento