Meglio una scuola privata o una pubblica?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:26:31 02-03-2011

La scuola pubblica italiana è in assoluto una delle cose più costose per le casse dello Stato, anche a causa di un numero di insegnanti per alunno che è tra i più alti di tutta Europa. Oltre a ciò, ci troviamo in presenza di un numero di docenti precari decisamente scandaloso, con il risultato ben magro di una preparazione, per gli alunni, tra i posti più bassi nella classifica della comunità europea.
Quella tra scuola pubblica e scuola privata è una questione annosa e difficile, che non credo riusciremo mai a risolvere.
Che esistano entrambe è un pieno diritto per il cittadino, perché tutti devono avere la possibilità di studiare, e tutti hanno diritto a scegliere quale scuola frequentare. Se i natali di alcuni alunni lo permettono, è giusto che siano agevolati nel poter scegliere la scuola privata, indipendentemente dal fatto che si tratti di geni o di vere e proprie capre.
Oggi purtroppo la scuola pubblica non è più una garanzia di qualità. Quella che dovrebbe essere una seconda famiglia ha lasciato spazio in molti casi alla totale indifferenza degli insegnanti verso gli alunni, anche a causa di una enorme insoddisfazione personale, che non ha assolutamente a che fare con la loro preparazione , ma dovuta in prevalenza alle condizioni di precariato in cui i docenti versano.
Studiare per anni, ottenere una laurea, una specializzazione o un master, e poi essere precari a vita all’interno di una scuola, rende gli insegnanti sempre meno motivati, e forse questo è un elemento in più, in base al quale, potendo scegliere, si dovrebbe preferire una scuola privata.
La scuola pubblica, per contro, non ama (o almeno una volta era così…) il clientelismo, preferendogli la meritocrazia. È pur vero però che nel tempo si sia trasformata sempre più in una scuola di serie B, a causa della mancanza di fondi che imperversa indisturbata nelle casse statali, e con le continue riforme scolastiche alle quali si è assoggettata. Banchi rotti, mancanza di computer, pulizia insufficiente e alternanza continua dei docenti hanno reso oggi la scuola pubblica come un posto di ritrovo senza arte né parte, nonostante la fiducia che abbiamo sempre riservato in Italia a questa importante istituzione.
Mandare i nostri figli in una landa sempre più desolata e priva delle condizioni essenziali per la fruizione della cultura e del sapere non ha fatto altro che esacerbare le nostre opinioni verso quello che è diventato il nostro Paese: un posto in cui tutto è lasciato a sé stesso, e ormai anche i bambini e gli adolescenti.
Potendo scegliere, non so se oggi iscriverei un figlio ad una scuola privata, poiché anche lì occorrerebbe fare delle distinzioni, tra istituti irreprensibili e istituti che lo sono un po’ meno. Il tutto, valutando da cosa questa irreprensibilità dipenda: se dal conto in banca del genitore o dall’integrità degli insegnanti.
Forse oggi la vera qualità didattica non si trova facilmente negli Stati come il nostro, e, avendo delle possibilità economiche, e nonostante la difficoltà emotiva che potrebbe comportare una scelta così netta, manderei un figlio a studiare all’estero già a partire dai quattordici anni.

Meglio una scuola privata o una pubblica?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: meritocrazia

Giudizio negativo Svantaggi: mancanza di fondi

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: scuola materna scuola privata scuola privata milano scuola pubblica

Categoria: Scuola ed educazione

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Meglio una scuola privata o una pubblica?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento