Lezioni di chitarra: quali sono i benefici?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:17:55 11-12-2010

Claude Debussy ha detto della chitarra :
“C’est un clavecin,mais expressif ! ”
Ossia “E’ un clavicembalo,ma espressivo! “.
A corde pizzicate come il clavicembalo,è dotata della più totale possibilità timbrica ed espressiva a disposizione dell’esecutore;la nota può essere vibrata,e caricata dell’opportuno peso dinamico,tale,da permettere note appena percettibili alternate ad altre di più marcato impatto acustico; per i profani assetati di conoscenza,è opportuno specificare il principio di funzionamento del clavicembalo che si affianca alla chitarra,nella classificazione degli strumenti,ma all’occhio e nel principio di funzionamento si avvicina molto di più al pianoforte; i tasti,
simili ad esso,di cui è dotato,grazie a un sistema di leve,alla cui parte terminale sono applicati dei plettri o becchi ,vanno a pizzicare le corde; totale l’assenza di vibrato,come nulla la possibilità di gestire la dinamica, ovvero l’intensità sonora.
Chiunque abbia per la musica,ed in particolare, per la chitarra ,questo,da sempre popolarissimo strumento,una passione smisurata,non può che consigliare a chiunque di avvicinarvisi con entusiasmo e curiosità.
In verità,in generale,la musica è consigliabile a chiunque,per molteplici motivi;basti pensare che oggi è ormai scientificamente dimostrata ,l’utilità della musica,anche nell’approccio terapeutico riguardante una vasta gamma di problematiche psico-motorie.
L’espressione musicale deve essere a tutti gli effetti,considerata un linguaggio ,complementare,ma non secondario a quello verbale.
Fornisce ulteriori strumenti,agevolando la comunicazione di emozioni ,tensioni,stati d’animo e molto ancora.
Chiaramente,come tutti i linguaggi, richiede l’apprendimento delle basi fondanti ; Se non conoscessimo la grammatica, non potremmo ,di certo parlare o scrivere correttamente,troveremmo di certo grossi problemi ad esprimere con chiarezza,anche il concetto più semplice.
Tra i tanti benefici dati dalla pratica della chitarra:lo sviluppo della concentrazione e della coordinazione che parte dalle mani e diventa,nel tempo, una condizione generale.
Altra componente molto importante è lo sviluppo di una spiccata capacità di relazione. Prestandosi ad essere non solo una pratica individuale da compiere rinchiusi nella propria stanza, trova una dimensione, spesso entusiasmante, nella pratica collettiva, permettendo,soprattutto ai più giovani di riconoscersi parte di un gruppo.
In questo modo trova soddisfazione il bisogno di collocazione caratteristico dell’adolescenza,momento,probabilmente,migliore per intraprendere l’educazione musicale.
L’autodidattica è un mito da sfatare,almeno all’inizio,e ricordate:
i più grandi musicisti hanno dedicato vite intere allo studio.
Il consiglio,per chi volesse accostarsi alla chitarra o per i genitori che volessero indirizzare i figli verso questo strumento,è il seguente:
non affidatevi a chi propone la musica,e quindi la chitarra, ,esclusivamente,come un gioco nel quale l’unica regola è divertirsi e passare ( spesso perdere ! ) il tempo :
anche nel più entusiasmante dei giochi ci sono delle regole senza le quali non ci sarebbe divertimento alcuno.
Rivolgetevi sempre a insegnanti esperti,costano spesso quanto gli altri,e sono sicuramente preparati a riconoscere e quindi non trascurare il vostro,eventuale, potenziale artistico, perchè è vero il detto:
“Impara l’arte e mettila da parte “,ma mai dire mai,e quindi…
” Mettila da parte (se vuoi)…ma(prima)impara l’arte ! “

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Lezioni di chitarra: quali sono i benefici?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento