Le asteroidi 2010 RX 30 e 2010 RF12 sono passate molto vicino alla terra?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:14:42 04-02-2011

L’8 settembre 2010 due asteroidi sono passati nelle vicinanze della Terra.
I due corpi celesti sono stati individuati per la prima volta il 5 settembre dall’astronomo Andrea Boattini durante un’osservazione della volta celeste col telescopio sul Mount Lemmon, nello stato americano dell’Arizona, presso il Catalina Sky Survey .
L’italiano è un grande scopritore di corpi celesti avendo individuo ad oggi 15 nuove comete e circa 150 asteroidi.
I due asteroidi di dimensioni molto piccole misurano uno 5-15 metri e l’altro tra i 7 ed i 25 ma probabilmente circa 12 metri.
Viste proprio le loro dimensioni sono stati scoperti a pochi giorni dal loro passaggio e gli scienziati del Minor Planet Center di Cambridge hanno stabilito la loro orbita e le dimensioni.
Non conoscendo la composizione e la velocità precisa sono state fatte solo ipotesi ma sono riusciti a calcolare le loro orbite constatando che nessuno avrebbe toccato la Terra. I due asteroidi sono stati classificati a livello O nella Scala Torino che calcola il pericolo di impatto dei corpi celesti come comete ed asteroidi.

Pur avendo in comune questo passaggio nelle vicinanze della Terra le loro orbite non sono in relazione perché quella dell’asteroide RF12 è ampia tra gli 0.82 e 1.17 UA e passa vicino al Sole una volta l’anno. Quella del RX30 ruota ogni 6 ore intorno al proprio asse.

I due asteroidi sono passati a distanze relativamente vicine se si considerano le dimensioni dell’Universo, ma senza mettere in allarme per possibili pericoli derivati dalla caduta di frammenti.
L’asteroide 2010 RX30 è transitato alle ore 11,51 ad una distanza di circa 248 mila chilometri dal nostro pianeta, cioè a circa il 21% della distanza tra la Terra e la Luna ma non è stato possibile vederlo a occhio nudo per le sue dimensioni. Si è potuto osservare solo coi telescopi dei planetari a causa della sua luminosità scarsa, solo 14° di magnitudo.
Alle ore 23,12 è passato l’asteroide 2010 RF12 ad una distanza molto inferiore, ovvero solo 79 mila chilometri ma è stato visibile solo dall’emisfero australe, seppure anch’esso fosse poco luminoso.

In entrambi i casi come preannunciato non ci sono stati pericoli.
Anche se fossero arrivati all’interno dell’atmosfera terrestre sarebbero stati bruciati e solo se avessero avuto parti metalliche queste avrebbero potuto provocare un piccolo cratere.

Sono classificati invece PHA, ovvero asteroidi potenzialmente pericolosi, corpi celesti del diametro superiore ai 100 metri che hanno orbite che si avvicinano fino a meno di 7 mila km dalla Terra.
Esistono più di mille asteroidi considerati pericolosi, consultabili in un elenco online sul sito www.spaceweather.com.
Per studiare possibili contromisure per il passaggio di questi asteroidi la NASA sta studiando la composizione di essi prelevando campioni per evitare che possano provocare danni al Pianeta. Ricordiamo infatti che una delle possibili cause dell’estinzione dei dinosauri è imputata ad un meteorite.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Le asteroidi 2010 RX 30 e 2010 RF12 sono passate molto vicino alla terra?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento