Come fare le uova di cioccolato fai da te

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:16:33 17-04-2014

Sembra ormai dato per scontato che bisogna recarsi, in prossimità delle feste, ad acquistare le uova pasquali nei vari punti vendita e cercare le migliori offerte e opportunità.
Ma perché non provare a farle in casa!
Potrebbe sembrare un lavoro impegnativo e solo riservato alle pasticcerie, in realtà non è così complicato, lo potete eseguire tranquillamente con le vostre mani.

Prima di tutto bisogna acquistare degli stampi a forma di uovo.
Se è la prima volta che vi cimentate in questo lavoro è meglio usare gli stampi in plastica che consentono maggiore elasticità nel togliere il cioccolato temperato.
E’ ovvio che l’ingrediente base da procurarsi è il cioccolato e come primo esperimento sarà sufficiente comprarne 500 grammi.
L’acquisto sarà bene farlo in una pasticceria, dove chiedere un cioccolato con il tenore in burro di cacao del 35%.
L’altra opzione è quella di usare cioccolato biologico che si può acquistare in tavolette nei negozi appositi, la scelta, secondo i propri gusti particolari, potrà essere allora tra fondente, al latte o bianco.

Cioccolato alla mano non resta che spezzettarlo in un pentolino e farlo sciogliere a bagnomaria portandolo ad una temperatura di 45 gradi.
Quando il cioccolato si è sciolto si lascia un po’ raffreddare e si versa negli stampi.
Sarà opportuno dotarsi di guanti in lattice per non toccare il cioccolato a mani nude rischiando di lasciare impronte e di rendere opaca la superficie dell’uovo.

Altra cosa importante gli stampi devono essere puliti e asciutti perfettamente, infatti il cioccolato tende ad assorbire ogni tipo di odore e umidità. Quindi per realizzare un uovo di buona fattura bisogna tener conto di questo suggerimento.

A questo punto non resta che colare il cioccolato sullo stampo e farlo indurire a temperatura ambiente per una decina di minuti.
Si consiglia poi di ripetere l’operazione anche una seconda volta con un altro strato di cioccolato. Se, nel frattempo, il cioccolato nel pentolino si fosse raffreddato basta dargli un’altra fiammata e scioglierlo ancora a bagnomaria.

Quindi gli stampi, ricoperti da un doppio strato di cioccolato, devono essere messi in frigorifero per un’ora abbondante.
Trascorso questo tempo si arriverà all’indurimento del cioccolato che ora è pronto per diventare un uovo di Pasqua.

E’ questo il momento più delicato e che richiede più attenzione.
Bisogna staccare con estrema cautela e diligenza il cioccolato dagli stampi con tutta la cura necessaria per non romperlo.
Abbiamo ora le due metà dell’uovo tolte, speriamo integre, dagli stampi e non resta che unirle.
Il cioccolato fuso sul bordo dello stampo, tolto con accortezza e messo di nuovo a bagnomaria, è quello che ci serve per unire le due metà dell’uovo.
Non resta quindi che spennellare il cioccolato fuso su una parte dell’uovo e adagiarlo, con una leggera pressione, sull’altra metà in modo da farlo aderire nel miglior modo possibile.
L’uovo completato si rimette in frigo e si attende che la presa sia perfetta.

Siamo giunti al termine! Adesso spazio alla fantasia, l’uovo pasquale si può decorare a proprio piacimento.

Come fare le uova di cioccolato fai da te
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come fare le uova di cioccolato fai da te? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento