Come fare per divorziare?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:41:15 29-12-2010

Con il divorzio si annullano di fatto, gli effetti civili del matrimonio e, come per la separazione può avvenire seguendo due percorsi, a seconda dell’intesa dei coniugi. In questo articolo, viene indicato, dopo esperienza personale, come fare per divorziare. Per ottenere il divorzio, è sempre necessario fare una causa, con l’appoggio di un legale.
Prima strada è il divorzio congiunto quando tra i conuigi c’è accordosu tutti i dettagli e, in questo caso il ricorso viene presentato da tutti e due i coniugi. il ricorso, quando vi è il divorzio congiunto viene presentato dopo tre anni, dalla separazione. nel suddetto ricorso bisogna inserire le condizioni che riguardano i figli e le rapporti economici dei coniugi. Nel caso che il ricorso non sia ritenuto a norma di legge, il tribunale può nominare un giudice istruttore, il quale accerterà la conformità delle clausole pattuite. Nel caso invece, che il tribunale ritenga che il ricorso è conforme alla legge, emetterà sentenza di divorzio.
Secondo possibile percorso per arrivare al divorzio è quello del divorzio giudiziale.
Il divorzio giudiziale persiste quando non vi è accordo tra i coniugi sulle condizioni, nel qual caso il ricorso, può essere presentato anche da uno solo dei coniugi, ma a questo punto significa che sicuramente ha inizio una lite giudiziale. Non ci si può opporre alla richiesta di divorzio di uno dei due coniugi, sempre che la richiesta sia motivata dai fatti di legge, ma si può per esempio, far presente, se plausibile, che mancano i presupposti per tale richiesta.
Con il divorzio, si pone fine definitivamente al rapporto matrimoniale, il divorzio viene disciplinato dal codice civile, con l’articolo 149 e, dalle leggi 898/1970 e 74/1987 .
Le cause invece che consentono ai coniugi di divorziare sono fatte presenti dall’articolo 3 della legge 898/1970 e, contemplano la commissione di alcuni reati commessi da uno dei due coniugi nei confronti dell’altro.
Con il divorzio, si perde i due coniugi, marito e moglie, perdono lo stato proprio di coniuge, la donna perde il cognome del marito e, possono tutti e due contrarre nuove nozze . Con la sentenza di divorzio, il tribunale può decidere su alcune questioni, quali per esempio, l’assegnazione dell’unità abitativa famigliare, eventuale corresponsione dell’assegno di divorzio, delle questioni patrimoniali, dell’affidamento dei figli e, i tempi di frequentazione degli stessi.
In se stesso, sempre per esperienza personale non ha vantaggi ma solo svantaggi, ma nel dover scegliere, consiglierei di intraprendere la prima strada, quella del divorzio congiunto o consensuale, che è quella che porta più vantaggi a tutti e due i coniugi .

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come fare per divorziare?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento