Esistono metodi contraccettivi naturali?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:12:53 01-04-2011

Andiamo alla scoperta dei metodi contraccettivi naturali esistenti. È bene ricordare che l’’applicazione di tali modalità non è sicura al 100 %, ma deve essere messa in atto solo in assenza di alternative. Molte di queste pratiche si basano sull’’astinenza dai rapporti sessuali in determinati periodi, a seconda dell’’ipotesi della fertilità e dell’’infertilità nel corso del ciclo mestruale delle donne.

La periodicità viene calcolata sulla base di tre varianti: la possibilità di determinare la data dell’’ovulazione, la presenza di un’’unica ovulazione per ciclo e l’’attitudine dei gameti alla fecondazione molto poco durevole (cinque giorni per gli spermatozoi, un giorno per l’’ovulo). In particolare, è la possibilità di determinare la data dell’’ovulazione a costituire il parametro principale per applicare praticare i metodi di periodica astinenza, così come, è bene precisarlo, anche il maggior responsabile dei fallimenti. ‘

Uno dei metodi contraccettivi naturali è costituito dal coito interrotto, che consiste nell’’interrompere il coito prima dell’’eiaculazione. I vantaggi di tale metodo sono rappresentati dal fatto che non costa nulla e non richiede nessuna programmazione del rapporto. Tra gli svantaggi, la scarsa affidabilità, causata tra l’’altro anche dal fatto che è possibile la presenza di liquido pre-seminale che contenga spermatozoi, l’’alta quantità di autocontrollo che presuppone e la difficoltà di determinare in maniera precisa il momento dell’’eiaculazione. Inoltre, esso interferisce notevolmente con il piacere sessuale.

Un ulteriore metodo, tuttavia scarsamente affidabile, è rappresentato dal metodo di Ogino – Knaus, dal nome del giapponese Ogino che notò che l’’ovulazione si registra tra il sedicesimo e il dodicesimo giorno che precedono l’’inizio della mestruazione. Presupponendo una durata di vita massima degli spermatozoi non superiore ai tre giorni, dunque, il periodo fertile durerebbe dal diciannovesimo al dodicesimo giorno che precedono la mestruazione. Dunque, in una donna con ciclo mestruale normale, di ventotto giorno, è dal decimo al diciassettesimo giorno che il periodo fertile si verifica. Nel caso in cui il ciclo mestruale vari da ventisei a trenta giorni, il periodo di fertilità inizia all’’ottavo e termina al diciannovesimo giorno del ciclo. Come si può notare, si tratta di una tecnica complicata dalla notevole difficoltà di calcolare con precisione la data dell’ovulazione, specialmente in soggetti con cicli irregolari.

Un altro metodo, poi, è quello rappresentato dalla misurazione della temperatura basale. Andando a misurare, per via rettale, vaginale o orale, la temperatura prima di alzarsi dal letto la mattina, esiste l’’opportunità di individuare la data dell’’ovulazione, con uno scarto di uno o due giorni al massimo. In particolare, si considera avvenuta l’’ovulazione quando la temperatura basale aumenta di circa mezzo grado. Dunque, bisognerà evitare rapporti sessuali tre giorni prima e fino a tre giorni dopo l’’incremento della temperatura. È evidente che anche questo metodo, come quello di Ogino, presuppone la necessità di pianificare i rapporti, e soprattutto non offre l’’opportunità di prevedere il momento dell’’ovulazione con certezza, senza contare che eventuali malattie o malesseri manderebbero a monte ogni programmazione.

Esistono metodi contraccettivi naturali?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: un metodo naturale sarà sempre meglio che un metodo chimico, farmaceutico , basta determinare la data dell'ovulazione

Giudizio negativo Svantaggi: non sarete mai sicure al 100%

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: contraccezione naturale pratiche

Categoria: Salute

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Esistono metodi contraccettivi naturali?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento