Esiste una correlazione tra fumo e cancro al seno?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:31:08 01-12-2010

Sul fatto che ci sia una correlazione tra l’insorgenza del tumore al seno ed il fumo diversi studi effettuati negli ultimi anni hanno dato risultati abbastanza discordanti.
Il tumore al seno è causato dalla formazione di cellule maligne che si sviluppano nella ghiandola mammaria, soprattutto nei lobuli, e che col tempo si propagano nei tessuti vicini ed arrivano ad intaccare gli organi.

Secondo le statistiche le donne malate di tumore al seno hanno per l’80% dei casi più di 50 anni e fattori a rischio assolutamente certi sono l’ereditarietà dovuta ad alcuni geni, il BRCA1 e il BRCA2, e l’assunzione di estrogeni, spesso dovuta alla somministrazione della pillola anticoncezionale.
Altri fattori considerati a rischio sono l’obesità ed il fumo ma su questo non ci sono certezze assolute.

Secondo un recente studio effettuato dalla Taipei Medical University di Taiwan ha riscontrato nelle cellule malate prese in esame la presenza di recettori della nicotina nAChR, in particolar modo le subunità alfa-9 dell’nAChR erano molto più elevate nei casi di tumori in fase avanzata.
Al contrario secondo questo studio la crescita tumorale era bloccata se si diminuivano questi recettori.

Questo studio indica la nicotina come diretta responsabile della cancerogenesi ma non permette di capire se i livelli alti dei recettori siano causati dal fumo, dal fumo passivo o dall’assunzione di prodotti che contengono nicotina.

Un altro studio recente è stato effettuato dal dottor Dejana Braithwaite presso l’Helen Diller Family Comprehensive Cancer Center dell’Università della California a San Francisco. Studiando per nove anni un campione di più di duemila donne affette da tumore al seno ha constatato come le fumatrici, ovvero le donne che nella loro vita avessero fumato almeno 100 sigarette, avessero il tasso di mortalità superiore del 39% rispetto alle non fumatrici. Le sue conclusioni sono che le sostanze chimiche contenute nelle sigarette rendono il cancro più aggressivo.

Altri studi condotti da ricercatori negli Stati Uniti hanno portato a risultati differenti e per taluni aspetti opposti. Per le donne con mutazione dei geni BRCAA1 sembra che il fumo abbia addirittura effetti positivi bloccando la formazione delle cellule tumorali.

Nella mia famiglia c’è stato un caso di tumore al seno che ha colpito proprio una fumatrice ma capire se questa cattiva abitudine fosse stata la causa è difficile perché anche dopo aver subito l’asportazione di alcune ghiandole ha continuato a fumare. Per sua fortuna il carcinoma non si è più formato e dopo le cure mediche ora sta bene.

Senza dubbio il fumo, anche passivo, provoca molti danni al nostro organismo ma per il momento non si hanno risultati certi sul fatto che possa essere una concausa dell’insorgere di tumori al seno. Gli studi recenti però fanno capire come i fumatori abbiano più probabilità di morire in caso di insorgenza di carcinomi rispetto ai non fumatori e perciò sarebbe meglio che tutti smettessero di fumare perché la prevenzione è sempre la miglior cura.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Esiste una correlazione tra fumo e cancro al seno?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento