E’ importante donare gli organi?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:37:03 07-12-2010

La donazione degli organi è uno dei grandi interrogativi dei nostri giorni. Perché farlo? Perché no? Non si capisce bene cosa venga donato e perché, e quando venga fatta la donazione e a chi. Insomma, la confusione e la disinformazione spesso riescono a sopraffare il grande senso di civilità che si nasconde dietro questa scelta.

Donare gli organi è praticamente spesso la soluzione a tante situazioni cliniche che non hanno sbocco. Malattie degenerative possono essere curate solo attraverso la donazione, così come moltissime malformazioni. La donazione permette al paziente che riceve l’organo di tornare a vivere pienamente e non una mezza vita chiusa in un ospedale in attesa di un organo. Si tratta spesso di persone che hanno sempre avuto una vita terribile, sofferenze immense e non hanno potuto mai vivere una vita “normale” a causa della loro malattia o malformazione. Persone con malformazioni cardiache che non sanno nemmeno cosa significhi correre, persone con cancro che non hanno altra speranza che l’arrivo di un organo sano che li salvi dallo stato terminale delle malattia. Donare è mostrare di avere cuore e senso civico oltreché una moralità forte e una maturità immensa. Non c’è ragione al non donare. Non c’è motivo valido di religione, credo, ideologie e provenienze che possa spingere qualcuno a dire di “no”.
La donazione tuttavia è ancora scarsa. Questo perché molti non acconsentono. Ma poi, quando ci si trova in quelle condizioni, si vorrebbe tornare indietro. Se tutti quanti accettassero di divenire donatori, moltissime vite sarebbe salvate, tanta gente potrebbe tornare a casa dagli ospedali e si farebbe un’azione meravigliosa.

Quando si dona?
Ovviamente se ci riferiamo alla donazione di midollo o sangue, o altre parti ( come il fegato) che si rigenerano, possiamo donare anche da vivi. Ma per gli organi ( reni a parte ) si fa un discorso di donazione solamente quando c’è a seguito di gravi danni e lesioni la morte celebrale. L’Encefalo, la parte che comunica con il resto del corpo, smette di funzionare e non può più avere relazioni con esso. La legge regola queste procedure, quindi non si deve temere che ci venga staccata la spina prima che sia praticamente finita ogni speranza. La morte dell’encefalo è la condizione per l’esportazione. Una sola vita può salvarne tantissime.

Una parola per i familiari.
Se i vostri familiari sono restii, voi comunque potete decidere. In ogni caso, ricordate loro il perché della vostra scelta. Una volta che l’encefalo è morto clinicamente, gli organi di una persona possono portare alla vita tante altre. Se invece si lasciasse che la decomposizione mangiasse tutta la persone, è come far morire veramente la persona. Donare è continuare a vivere, ci sarà sempre un pezzo di voi che continuerà a vivere in altre persone, a donare gioia e felicità a rendere speciale la vita di qualcuno. E’ come un dono che si fa, un tributo a qualcuno che non c’è più, permettendogli di rimanere di più poter compiere un’ultima buona azione.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su E’ importante donare gli organi?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento