Da dove deriva la parola pernacchia?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:21:53 25-03-2011

Rintracciare l’esatta derivazione della parola “pernacchia” e delineare le attribuzioni di significato che le sono state attribuite nel tempo richiede un considerevole salto indietro nel passato ed una buona capacità linguistico – interpretativa: l’origine etimologica della parola è infatti da ricercarsi nel termine latino “vernaculum”, a sua volta derivante dal sostantivo “verna” che indicava una persona nata da schiavi all’interno della casa dei padroni e che in seguito, per estensione, ha assunto il significato di “volgare, plebeo”. Con il tempo il suono della parola si è modificato notevolmente: la “v” si è trasformata in “p” e si è avuto il rafforzamento della “c” che si è raddoppiata trasformandosi in “”cch”. Da “vernaculum” si è quindi passati prima a “pernaculum” e poi a “pernacchio”, di cui “pernacchia” è il femminile. Il significato delle due parole è tuttavia piuttosto differente, pur essendo entrambi termini tipici del dialetto napoletano: il sostantivo maschile indicava infatti originariamente l’emissione di gas maleodoranti dalle viscere intestinali in modo rumoroso e decisamente poco educato. Questo significato, mantenuto dal dialetto partenopeo, sembra allontanarsi molto dalla radice latina originale, viene spiegato da alcuni linguisti con l’associazione di idee tra la volgarità del gesto e la bassa e gretta estrazione sociale delle persone prive di libertà che il termine anticamente indicava. Anche la parola al femminile è tipicamente utilizzata nel dialetto napoletano, ma con significato completamente differente: si riferisce infatti, ad una donna volgare, assolutamente non bella ma che crede o cerca di esserlo vestendosi in modo esageratamente appariscente per attirare l’attenzione e sedurre, riuscendo solo a rendersi ridicola, oggetto di derisione e, in alcuni casi, di pietà da parte di chi la osserva. E’ in questa sua accezione che il termine recupera più chiaramente il significato del termine latino da cui originariamente deriva (“verna” = “schiavo nato in casa”; “vernacula” = “cose servili, basse”), rimandando alla volgarità (da “vulgus” = popolo) ed alla povertà materiale, culturale e, per estensione, morale, del tipo di persona che la parola indica e definisce (“‘mpernacchiata” significa letteralmente, una “donnacola agghindata”). I significati e le derivazioni di entrambi i termini, maschile e femminile, del dialetto napoletano sono tuttavia generalmente ignorati dalla maggior parte della restante popolazione a livello nazionale: nella lingua italiana il termine “pernacchia” ha infatti assunto, nell’uso comune e colloquiale, il significato di emissione rumorosa ed offensiva di aria dalla bocca, probabilmente in continuità, analogia ed estensione del significato dell’originale termine latino e del maschile “pernacchio”.

Da dove deriva la parola pernacchia?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: il significato di emissione rumorosa ed offensiva di aria dalla bocca , analogia ed estensione del significato dell'originale termine latino e del maschile "pernacchio"

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: parole pernacchia vernaclum

Categoria: Scuola ed educazione

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Da dove deriva la parola pernacchia?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento