Cosa sta succedendo in Egitto?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:06:52 31-01-2011

Le ultime notizie provenienti dall’Egitto riguardano Israele, che avrebbe fatto sapere ad alcuni Paesi europei e agli Stati Uniti la propria volontà di sostenere il governo di Hosni Mubarak, il presidente che negli ultimi giorni è contestato in maniera severa da un movimento di piazza molto esteso. In particolare, stando a quanto riporta il quotidiano Haaretz, gli uomini israeliani mettono in evidenza che mantenere la stabilità del regime egiziano rientra nell’interesse sia del Medio Oriente che dell’Occidente. È necessario ricordare, viceversa, che i Paesi europei e gli Stati Uniti non supportano più il presidente Mubarak, e pertanto il messaggio israeliano deve essere inteso come polemico. In ogni caso, bisogna sottolineare che fino a questo momento è stato mantenuto un basso profilo, da parte della leadership israeliana, intorno alla questione, e in effetti il primo ministro Netanyahu non ha voluto commentare le ultime notizie. D’altra parte, l’Unione Europea si è dimostrata esplicitamente favorevole al sostegno, presente e futuro, di una transizione alla democrazia in Egitto. È stata Catherine Asthon, rappresentante della politica estera, a sottolinearlo, evidenziando che l’Unione Europea chiedere il rispetto di tutti i diritti umani e civili, e allo stesso tempo che vengano rispettati i desideri del popolo. Secondo la Asthon, insomma, è compito del popolo decidere chi deve governare. Mubarak, nel frattempo, è stato scaricato anche da Barack Obama, presidente americano, e del Segretario di Stato Hillary Clinton. In particolare, Obama ha parlato con diversi capi di governo stranieri, precisano che ciò che serve all’Egitto è una transizione ordinata, che conduca a un governo corrispondente alla volontà popolare. Un governo di transizione era stato chiesto dai Fratelli Musulmani, che fanno parte dell’opposizione e che hanno dato mandato di negoziare le trattative a Mohamed El Baradei. In Egitto, sostanzialmente, il popolo si sta ribellando al regime trentennale del presidente Mubarak. Questi ha reagito alla situazione promuovendo alla vicepresidenza dello Stato Omar Suleiman, ex capo dei servizi dei segreti. Il nuovo capo dei servizi segreti egiziani, dunque, è stato identificato in Murad Mowafi, ex governatore del Sinai, generale. Nel frattempo, proseguono le proteste della popolazione, che si stanno rapidamente estendendo dalla capitale, Il Cairo, a tutto il resto del Paese. I moti hanno provocato decine di morti, le ultime cifre dicono più di centocinquanta. Anche nelle carceri si assiste alla ribellione dei detenuti, che vogliono approfittare della situazione per scappare. Per quanto riguarda gli italiani presenti in Egitto, non si segnalano problemi particolarmente gravi. Le agenzie turistiche per ora non hanno subito disdette per quanto riguarda le vacanze del Mar Rosso. Ciò è dovuto al fatto che sono molto pochi i turisti che vanno in vacanza al Cairo, che è una meta turistica prettamente culturale. Infine, ricordiamo che il capo di stato egiziano ha dichiarato di voler esaudire in tutti i modi le aspirazioni del popolo egiziano. La situazione, comunque, è in continua evoluzione di ora in ora: il mondo osserva.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa sta succedendo in Egitto?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento