Cosa si intende per bilancio d’esercizio?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:57:13 02-02-2011

Quando si parla di bilancio di esercizio si fa riferimento all’insieme di carte, informazioni e documenti che un’impresa ha l’obbligo di produrre in un certo periodo, con l’obiettivo di riprodurre in maniera assolutamente chiara, corretta e veritiera lo stato finanziario e patrimoniale al termine del periodo amministrativo. Esso serve, inoltre, per rappresentare il risultato economico dell’esercizio. Si tratta, insomma, di un documento contabile che viene compilato al termine di ogni periodo amministrativo dagli amministratori, che da un lato indico il reddito e dall’alto la situazione finanziaria. Per quanto riguarda la compilazione, essa deve avvenire sulla base della regolamentazione espressa dai principi contabili, dal Tuir, vale a dire dal testo unico delle imposte sui redditi, e dal codice civile. Per determinare il bilancio d’esercizio è necessario procedere alla compilazione dell’inventario di esercizio. Successivamente, bisogna registrare le scritture di assestamento e determinare il saldo dei conti. Quindi, è opportuno proseguire con la redazione della situazione contabile, e infine l’operazione si completa chiudendo i conti nel conto economico di fine anno e nello stato patrimoniale. Ma quali sono, nello specifico, i documenti che devono essere prodotti? Innanzitutto lo stato patrimoniale; poi il conto economico, la relazione sulla gestione e la nota integrativa. Oltre, ovviamente, al rendiconto finanziario. Redarre il bilancio di esercizio ha lo scopo di rispondere ai doveri fiscali e contabili che vengono stabiliti dal codice civile. Allo stesso tempo, tale processo è finalizzato alla messa a disposizione di informazioni riguardanti l’andamento della impresa a operatori sia interni che esterni all’impresa stessa, quali possono essere, per esempio, analisti finanziari, creditori, fornitori, risparmiatori, dipendenti, soci e Stato). È opportuno sottolineare che il bilancio di esercizio, secondo quanto previsto dall’articolo 2428 del codice civile, deve essere accompagnato da una relazione operata dagli amministratori riguardante lo stato della società e l’andamento della gestione, sia per quanto concerne i diversi settori nei quali si è operato, sia per quanto concerne la situazione complessiva, avendo particolare cura di specificare investimenti, costi e ricavi. La relazione sulla gestione, in effetti, non può essere considerata parte integrante del bilancio, tuttavia riveste una funzione molto importante di completamente delle informazioni che si possono ricavare dal conto economico, dalla nota integrativa e dallo stato patrimoniale. È evidente come il suo scopo sia quello di mettere in evidenza lo scenario economico in cui l’azienda opera, e anche gli aspetti di competizioni e ambientale nella quale essa si trova ad agire e interagire. Inoltre, un’altra funzione è quella di descrivere l’andamento della redditività, l’influenza degli aspetti finanziari sul risultato economico dell’azienda e le previsioni riguardanti l’evoluzione della gestione. In particolare, essa deve comprendere una disamina equilibrata e veritiera dei rischi e delle incertezze cui la società può essere esposta. Chiudiamo sottolineando che il bilancio di esercizio rappresenta la principale fonte di informazione dei dati finanziari della società per tutti coloro che nutrono un interesse nei suoi confronti, dai privati cittadini agli organi statali di controllo, passando per creditori, dipendenti e fornitori.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa si intende per bilancio d’esercizio?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento