A cosa servono i leucociti?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:15:16 04-02-2011

I leucociti, chiamati anche globuli bianchi, non sono altro che cellule che intervengono nel processo di risposta immunitaria del corpo umano. In virtù del loro lavoro, infatti, l’organismo umano è in grado di proteggersi dagli attacchi di batteri, virus, parassiti, miceti e altri tipi di microorganismi ostili, e allo stesso tempo di difendersi da corpi estranei che riescono a penetrare all’interno di esso. Nel sangue possiamo trovare cinque tipi di leucociti maturi, vale a dire i basofili, che vengono chiamati anche mastociti a livello tissutale, i neutrofili, gli eosinofili, i linfociti e i monociti, che sono precursori dei macrofagi. È opportuno ricordare che esiste un sesto tipo di leucociti, che corrisponde alle cellule dendritiche, che tuttavia non è presente nel circolo sanguigno. I globuli bianchi presenti nel sangue possono essere suddivisi in gruppi differenti, sulla base delle peculiarità delle loro funzioni e della morfologia che li contraddistingue. In particolare, troviamo gli immunociti, che comprendono i linfociti B e i linfociti T, che sono costituiti dai leucociti responsabili dell’attivazione di risposte immunitarie specifiche nei confronti degli antigeni esogeni; i granulociti, che comprendono i neutrofili, gli eosinofili e i basofili, che sono composti da granuli di citoplasma di dimensioni consistenti, che sono alla base del loro aspetto granulare; i fagociti, che comprendono i macrofagi, i monociti e i neutrofili, che sono in grado di ingerire le molecole estranee. È necessario sottolineare che i macrofagi non sono altro che la forma tissutale dei monociti. A essi dobbiamo aggiungere le cellulare che presentano l’antigene Apc, che comprendono alcuni tipi di monociti, macrofagi, linfociti e cellule dendritiche, e le cellule citotossiche, che comprendono alcuni tipi di eosinofili e di linfociti T, le quali sono in grado di rilasciare sostanze che hanno il compito di eliminare le cellule che attaccano. È doveroso evidenziare che i globuli bianchi presentano delle dimensioni maggiori rispetto ai globuli rossi, e tuttavia sono presenti in quantità minore. In particolare, in un millilitro cubo di sangue troviamo settemila leucociti, a fronte di cinque miliardi di eritrociti. Andando a esaminare la funzione di ciascun tipo di leucocita, notiamo che il compito principale dei neutrofili consiste nel difendere il corpo umano dalle infezioni, soprattutto se esse sono determinate dalla presenza di batteri. Essi sono composti da sostanze chimiche e proteine che danneggiano in maniera irreversibile le membrane dei microorganismi dannosi. Gli eosinofili, d’altra parte, si occupano di proteggere l’organismo da alcune specie di parassiti. Essi incrementano in numero in presenza di malattie allergiche quali orticaria, rinite allergica o asma bronchiale, e in alcuni casi sono responsabili dei sintomi di tali patologie. I basofili, invece, aumentano con le allergie, ma la loro funzione attualmente non è completamente nota. In ogni caso si sa che contengono la cosiddetta istamina, la quale se liberata nei tessuti o nel sangue in quantità eccessiva può dare origine a sintomi fastidiosi (ed è necessario, dunque, ricorrere agli antistaminici). I monociti, infine, consentono di proteggere l’organismo da alcuni tipi particolari di batteri, tra i quali quello che provoca la tubercolosi.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su A cosa servono i leucociti?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento