Cosa ne pensi delle mappe Michelin?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:19:07 27-01-2011

Cosa ne penso delle mappe Michelin? Innanzi tutto, che sono valide. Tenuto presente che sono molti i competitor che si sfidano sul fronte delle mappe su internet (basti pensare a Google Maps, Tuttocittà, Paginebianche, Paginegialle, Mappy, Maporama … e via dicendo), quelle Michelin si sono sempre distinte quanto meno su un paio di fronti. Il primo è relativo al fronte estetico, particolarmente accattivante e decisamente curato. Il secondo (e secondo me più importante) è il piano dei contenuti. In pratica, il sito presenta almeno tre tipi di servizi diversi: il calcolo dell’itinerario, la prenotazione online di una sistemazione e la visualizzazione di una mappa vera e propria. In merito a quest’ultimo punto (che è poi l’oggetto della questione), il motore di ricerca richiede l’inserimento di tre informazioni: codice di avviamento postale e comune, nazione, indirizzo. Una volta completati questi campi si giunge ad una tipologia di mappa che, per quanto riguarda la mia esperienza personale, è la migliore in circolazione. Non lo dico così per dire, ma per delle motivazione precise. Punto primo: c’è una netta distinzione (sia a livello cromatico, che grafico) fra le diverse vie di comunicazioni presenti sulle mappe. Punto secondo: sulla cartina sono indicati i numeri civici su entrambi i lati di una singola via di comunicazione. Punto terzo: sono anche indicate (seppure in maniera approssimativa) le aree edificate nei pressi delle strade. Di pari passo, sono molto ben raffigurati, nella scala di pertinenza, le aree che riguardano fiumi, laghi, monti, mari, aeroporti e via dicendo. Insomma, Michelin dimostra un’ottima cura per i dettagli. Se questi possono essere considerati i vantaggi, due sono gli svantaggi evidenti. In primis, il database del viario non è particolarmente aggiornato. Quindi, il caricamento e la navigazione all’interno delle mappe è piuttosto lenta, forse a causa della presenza di troppi elementi grafici o banner pubblicitari. Per quanto riguarda le mappe legate agli itinerari, esse si presentano in modo più sommario. Tuttavia, hanno dei pregi specifici, come l’indicazione sulla carta dei punti dove occorre cambiare strada, la possibilità di determinare diversi tipi di percorso (panoramico, economico, consigliato, il più corto, il più veloce), anche in funzione del mezzo di trasporto adoperato (auto, moto, bici, a piedi). Ci sono poi anche diverse altre opzioni, che permettono di personalizzare al meglio l’itinerario e di visionare contestualmente la relativa mappa. Un altro elemento che mi ha colpito è dato dall’estrema precisione delle distanze, dei tempi e delle condizioni particolari presenti su alcune strade. Anche in questo caso, però, ritorna il limite del viario non molto aggiornato. Il prezzo di tutto questo? Niente, dal momento che è gratis ed è ottenibile attraverso il sito internet di Viamichelin.it. Per quanto riguarda la mia esperienza personale, le mappe Michelin sono tra le migliori che si possono trovare al momento in circolazione. Non posso determinare se siano le migliori in assoluto o meno, ma sono senz’altro in grado di poterle consigliare sicuramente ad un amico. Così come, d’altra parte, sono state consigliate a me a suo tempo.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa ne pensi delle mappe Michelin?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento