Cosa ne pensate dell’obbligo delle catene da neve a Milano?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:15:37 28-01-2011

Milano è la metropoli del nord, quella che è più esposta al brutto tempo, ma soprattutto è una delle città di Italia, assieme a Roma, dove i disagi metereologici creano problemi enormi alla viabilità e all’economia in genere.
Proprio per questo motivo con un’ordinanza decisa dall’assessore alle Infrastrutture della Provincia di Milano, Giovanni De Nicola, è stato comunicato che dal 15 novembre 2010 al 31 marzo 2011 saranno obbligatorie sulle strade della provincia di Milano (circa 900 km) i pneumatici da neve o almeno le catene omologate a bordo.
La pena per chi non rispetta il nuovo ordinamento sarà una multa che va dai 78 a 311 euro.
La decisione ha diviso i milanesi sull’utilità o meno di questo provvedimento, ma le motivazione addotte dall’assessore, a mio avviso, risultano essere abbastanza convincenti.
Con il provvedimento si conta di evitare di mandare il traffico in tilt con una semplice nevicata e di spingere i cittadini ad utilizzare di più i mezzi pubblici. In questo modo certamente la Provincia sarà in grado di risparmiare tempo e denaro, perchè una sola auto incidentata è in grado di creare una coda estenuante da smaltire.
L’assessore in nome del famoso detto il tempo è denaro costringe quindi i milanesi a munirsi del materiale adatto a viaggiare sulle strade, obbligandoli ad una spesa non da poco.
Ogni pneumatico da neve si aggira sui 250 e 300 euro, mentre le catene da neve vanno dai 60 ai 160 euro.
Ai cittadini che si mostrano dubbiosi e la trovano una semplice soluzione per far spendere soldi ai contribuenti, De Nicola ha risposto con una promessa, quella di investire soldi per interventi straordinari sulle strade. Naturalmente Assogomma si è detta soddisfatta del provvedimento, perchè secondo i loro dati statistici con le opportune soluzioni di sicurezza proposte dalla Provincia, le gomme da neve riducono del 50% lo spazio di frenata sulla neve e del 15% con la pioggia.
Secondo me la verità sta nel mezzo sicuramente i dati e le motivazioni addotte all’uso di questi materiali sono veritiere, ma perchè sono sempre i cittadini a dover pagare?
Sarebbe forse opportuno che la Provincia stabilisse delle convenzioni con i produttori per un acquisto massiccio a basso costo visto che il provvedimento investe circa novecentomila veicoli.
A chi si domanda se il provvedimento vale anche nei giorni di sole, sembrerebbe che in caso di temperatute miti non valga e a questo punto risulta un’idiozia.
Le associazioni dei consumatori hanno provato a battersi in nome di una normativa poco chiara che impone anche a chi usa la macchina per brevissimi tratti di caricare a bordo le catene, anche se rimarranno inutilizzate. Inoltre il testo parla di veicoli, anzichè di autoveicoli, e così si includerebbero anche biciclette e slitte, altro punto oscuro la verifica delle catene a bordo senza verificarne la tipologia.
Certamente è importante essere sempre dalla parte della legge, ma quando la legge sarà dalla parte del cittadino? chi ci guadagna in questo modo le casse dello Stato o l’incolumità dle cittadino? Io credo che l’ordinanza non avrà un grosso impatto sull’incidenza dei sinistri, ma solo successivamente alle statistiche capiremo se realmente è stato giusto.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa ne pensate dell’obbligo delle catene da neve a Milano?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento