Cosa fare in caso di eccessiva sudorazione ascellare?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:04:52 29-12-2010

Quali sono gli accorgimenti da adottare in caso di sudorazione ascellare eccessiva? Sono molte le persone che, in determinate situazioni, sotto le ascelle sudano in maniera esagerata. Questo fenomeno, che può anche essere fonti di imbarazzo notevole, viene definito iperidrosi. In ogni caso, sudare rappresenta un problema, più che fisico, sociale, proprio perché mette in imbarazzo il soggetto. Sono diversi i metodi per limitare la sudorazione ascellare, e vanno da alcuni accorgimenti igienici a interventi chirurgici nei casi più gravi. Il fenomeno della sudorazione è strettamente connesso agli impulsi inviati dal sistema nervoso vegetativo, cioè il sistema nervoso simpatico. L’iperidrosi, infatti, si manifesta quando esso entra in azione in maniera superiore al dovuto. Esistono, comunque, due tipi di iperidrosi: l’iperidrosi secondaria e l’iperidrosi idiopatica. L’iperidrosi secondaria è dovuta a ragioni specifiche, per esempio un funzionamento eccessivo da parte della tiroide, oppure, in alternativa, ad altre disfunzioni che caratterizzano il sistema endocrino, o all’obesità, o alla menopausa. L’iperidrosi idiopatica, d’altro canto, non è determinata da motivi specifici: per questa ragione è la più difficile da curare. È, inoltre, la forma più diffusa. Per quanto riguarda la sudorazione, essa può essere causata, oppure aumentata, anche da situazioni di nervosismo o ansia, oppure messa in moto dall’emotività. In realtà, essa determina un circolo vizioso, poiché situazioni imbarazzanti determinano eccesso di sudorazione sotto le ascelle, il quale a sua volta fa sentire ancora di più in imbarazzo, e così via. Cosa fare, dunque, per evitare o comunque limitare questo fenomeno? Il primo passo, ovviamente, è una corretta igiene: è necessario lavarsi almeno una volta ogni due giorni, e, nei casi più gravi, quotidianamente, con shampoo neutro. Dopo essersi lavati, è fondamentale spruzzare del deodorante, o, ancora meglio, dell’antiodorante: il primo copre eventuali odori, il secondo li elimina direttamente. Un’altra soluzione può essere ravvisata nell’abbigliamento: evitiamo magliette che ci fanno sudare, o particolarmente aderenti, così come sarebbe preferibile scegliere materiali che lasciano traspirare il sudore. In ogni caso, prediligiamo vestiti i cui colori lascino intravedere il meno possibile eventuali macchie di sudore sotto le ascelle. Attenzione all’igiene, dunque, e all’abbigliamento. La terza soluzione è consigliata solo per i casi più gravi, e fa riferimento alla medicina estetica.
Essa entra in azione contro l’iperidrosi attraverso l’introduzione sotto pelle di tossine di botulino, che agiscono fermando il comando attivato dal sistema nervoso per mettere in moto le ghiandole sudoripare. La terapia botulinica viene effettuata con siringhe particolari, che hanno aghi sottilissimi, all’interno delle quali è presente una quantità minima di tossina, da iniettare sotto la pelle. La soluzione estrema, infine, consiste in un intervento chirurgico, che, effettuato in anestesia locale, comporta la rimozione della striscia di pelle in cui sono situate le ghiandole sudoripare: l’unico inconveniente, in questo caso, è rappresentato dalla cicatrice.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa fare in caso di eccessiva sudorazione ascellare?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento