Cosa comporta la carenza di ferro ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:51:27 25-11-2010

Il ferro è un bioelemento indispensabile per la vita delle cellule dove assolve funzioni catalizzatrici e di trasporto dell’ossigeno. Nell’uomo, come negli animali superiori, entra nella formazione dell’emoglobina, della mioglobina (muscoli) e di alcuni enzimi respiratori cellulari, nel nostro organismo normalmente è presente una riserva di ferro nel fegato, nella milza e nel midollo osseo sotto forma di composti particolari, la ferritina e l’emosiderina.

Il ferro dal punto di vista nutrizionale, è una vera e propria arma a doppio taglio.Se assunto nelle quantità giuste e insieme con alimenti ricchi di proteine, il ferro è un elemento essenziale nel metabolismo e per la funzinalità delle cellule.
Ma quando il suo consumo non è legato a quello delle proteine e inzia a girare liberamente nel sangue in quantità eccessive, il ferro può fare aumentare il rischio di contrarre malattie cardiache.

Una carenza nell’assunzione di ferro , come può succedere ad una donna che ha il ciclo mestruale, può causare problemi di stanchezza ed anemia. Al contrario un eccesso di ferro può produrre i nocivi e distruttivi radicali liberi, che mettono in moto le attività ossidanti nell’organismo.
Una carenza di ferro può portare anche all’indebolimento del sistema immunitario e predisporre alle malattie.

Ci sono anche fattori predisponenti di natura genetica che possono portare ad una carenza di ferro come nei soggetti affetti da favismo che corrono il rischio di contrarre delle crisi emolitiche nel caso ingeriscano delle fave o assumano tutta una serie di farmaci che presentano delle controindicazioni.

Un fattore da non sottovalutare è quello che riguarda i gruppi a rischio. le donne incinte, le donne che allattano e i bambini.
Un altro gruppo particolarmente a rischio per una carenza di ferro, è costituito dagli anziani e da alcuni bambini. Un’alimentazione non adeguata può far sì che l’anziano non abbia una suffuente scorta di ferro e quindi presenti una situazione immunitaria più debole, stanchezza e altri problemi.
Un altro gruppo a rischio è costituito dalle adolescenti fra i 13 e i 15 anni, sono al massimo livello di rischio per un’insufficenza di ferro a causa del ciclo mestruale.

Un’altra problematica da non sottovalutare legata a una scarsa assunzione di ferro, è quella che riguarda il tono muscolare che non dipende solo dall’attività fisica ma anche da un’ adeguata assunzione di ferro che negli uomini adulti e nelle donne che hanno superato la menopausa è di 10 mg al giorno.
Il ferro entra nella costituzione della mioglobina che è una proteina di trasporto dell’ossigeno necessario al muscolo per produrre energia e contrarsi, una carenza di ferro provoca l’impossibilità di catturare l’ossigeno che viene rilasciato nei momenti di improvvisa esigenza (intenso sforzo fisico) questo è il motivo per cui i soggetti che ne sono carenti si trovano in difficoltà quando devono fare dei movimenti improvvisi.

A carenza di ferro è legata una particolare anemia (anemia ipocromica) non infrequente a riscontrarsi nelle donne e nell’infanzia.

Per ovviare alla carenza di ferro è necessario seguire un’alimentazione a base di alimenti che ne sono ricchi (carne,uova, spinaci, erbe aromatiche quali origano, alloro, timo, ecc), nel caso in cui sia necessaria una terapia, è necessario consultare il medico a proposito dei supplementi da prendere.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa comporta la carenza di ferro ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento