Cos’è successo in america nel natale 1776 ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:16:08 04-02-2011

Nonostante lontana nel tempo e in chilometri da noi, la guerra d’indipendenza svoltasi in America tra il 1775 e il 1783 è storicamente di grande importanza internazionale: si tratta, infatti, della guerra che ha visto combattere le tredici colonie stanziate in America contro la madre patria, la Gran Bretagna, per separarsene e per creare uno stato a sè stante, dando poi vita agli Stati Uniti d’America.
La guerra fu sanguinosa e lunga, stremante per entrambi gli schieramenti, e teatro di acerrime battaglie rimaste come pietre miliari nel cammino d’indipendenza del nascente popolo americano.
Lexington e Concord , Bunker Hill, Boston, sono tante le tappe in sette anni di guerra, e una di quelle che più colpisce l’immaginario di chi si documenta sull’indipendenza è quella che ebbe luogo proprio il giorno di Natale del 1776, anche a causa della curiosa scelta del giorno.
In una fase della guerra in cui le truppe americane di Washington si trovarono costrette a battere in ritirata dal New Jersey in direzione della Pennsylvania, anche l’aspetto politico della questione cominciava ad essere pesante: il Congresso statunitense cominciava a premere per la fine di una guerra che si presentava pericolosa e spossante, nonostante l’attenzione a risparmiare la vita di uomini e i mezzi impiegati evitando di mandare le truppe allo sbaraglio, e, come se questo non fosse problema di sufficiente gravità, un nuovo esercito, quello d’Assia, era arrivato a dare manforte alle truppe britanniche, che quasi superava in numero ed in preparazione e organizzazione.
Circa ottomila uomini dell’esercito tedesco erano stati lasciati dal generale britannico negli avamposti di Trenton e Bordentown, vicino al fiume Delaware, e a Washington fu immediatamente chiaro che la più semplice soluzione ad entrambi i problemi era sferrare un attacco a sorpresa alle truppe accampate, con l’obiettivo da un lato di decimare le truppe tedesche così pericolose e quello di rinnovare il prestigio ed il buonumore delle truppe delle colonie, deprese dalle continue sconfitte precedenti.
Da qui la scelta di intervenire in una data assolutamente inaspettata, ovvero il 25 dicembre: nessuna truppa si sarebbe mai aspettata un attacco del genere proprio nel giorno di Natale.
L’esercito delle colonie si mise in marcia in direzione della città nella notte del 24 dicembre, a dispetto del gelo , per entrare a Trenton alle prime luci dell’alba della mattina del giorno di Natale, cogliendo le truppe nemiche nel sonno o al primo risveglio.
Il piano riuscì completamente: moltissimi soldati furono catturati mentre ancora dormivano, comprese le sentinelle che avrebbero dovuto stare di guardia alla città, ed il capo delle truppe che tentò un’ultima disperata difesa fu ucciso.
Solo pochissime centinaia di uomini attaccati riuscì a fuggire a Bordentown, ma Washington decise di non seguirli per evitare uno scontro diretto senza effetto sorpresa.
I conteggi della battaglia di Trenton: a fronte di un centinaio tra morti e feriti tra i tedeschi e più di 900 prigionieri, gli statunitensi persero solo due uomini, contando 4 feriti.
Una vittoria importante, visto che altri 6 anni di guerra attendevano le truppe.

Cos’è successo in america nel natale 1776 ?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: è storicamente di grande importanza internazionale , si tratta della guerra che ha visto combattere le tredici colonie stanziate in America contro la madre patria

Giudizio negativo Svantaggi: è stata la guerra più sanguinosa e lunga

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: culture guerra d indipendenza natale 1776

Categoria: Società e culture

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è successo in america nel natale 1776 ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento