Cos’è la malattia di Meniere?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:14:06 15-12-2010

Oggi date le mie diverse esperienze di tirocinio in molteplici strutture vi parlerò di una malattia poco conosciuta ma che veramente a me ha colpito nell’animo, purtroppo.
La sindrome di Meniere, è stata esposta per la prima volta dal medico Meniere Prosper nel 1861, ed è una malattia causata da un accrescimento della pressione dei liquidi dell’orecchio interno (nel labirinto), che può determinare crisi vertiginose (problemi relativi all’equilibrio della persona) e diversi attacchi di sordità (fruscii o sibili in una o entrambe le orecchie), attacchi di nausea o vomito.
Per di più può essere seguita da traspirazione e nistagmo (movimento involontario degli occhi in senso laterale – orizzontale). Queste avvisaglie possono protrarsi dai circa 20 minuti ad ore, e possono aggravarsi i sintomi se il soggetto stia in movimento (infatti è consiglia il riposo assoluto al buio e al silenzio).
Questa malattia viene solitamente contratta da soggetti adulti con più di 40 anni.
La causa di questa malattia è ancora sconosciuta al mondo medico, ma si pensi possa essere causata da un’infezione dell’orecchio interno per l’appunto o conseguente una contusione al capo. Molti sono anche in alcuni distinti soggetti gli elementi che possono dar origine ad una crisi della malattia, come il fumo, l’alcool, il caffè.
Non è facile neanche diagnosticare questa malattia, dati i diversi sintomi che possono verificarsi soprattutto all’inizio della stessa, essendo variabili e molteplici.
Rari sono i casi di manifestazioni particolari della malattia di Meniere, come ad esempio una caduta improvvisa, detta crisi o tempesta otolitica di Tumarkin. Generalmente la malattia si riferisce ad un solo orecchio, ma col tempo dopo circa i 30 anni può interessare anche l’altro.
Le crisi possono ripresentarsi l’una dall’altra dopo diverso tempo, che può variare in giorni mesi o anche anni.
Tra gli svantaggi di questa poco conosciuta malattia, c’è che deve essere subito curata per evitare che provochi danni irreparabili all’organo dell’udito, che comprometterebbero quasi completamente la vita del soggetto.
La terapia medica attualmente consigliata, che risulta efficace in quasi tutti i casi di Meniere, riuscendo a controllarne i sintomi, va dagli antistaminici come la Difenidramina, gli steroidi e i diuretici (ad esempio il clorotiazide), tutti questi trattamenti vengono utilizzati per controllare la diminuzione della pressione dell’orecchio interno.
In alcuni casi particolari, in cui le crisi non cessino si può decidere un tentativo di approccio chirurgico (neurectomia vestibolare), naturalmente dopo averne discusso col paziente, spiegandogli nel dettaglio le possibilità terapeutiche (questa operazione consiste nel staccare un pezzo del nervo vestibolare interrompendone il contatto col cervello, dato che alcune possono risultare invalidanti.
In ultimo è da dire che questa malattia non è ancora entrata a far parte di tutte le malattie considerate invalidanti, nonostante lo sia, ma sono solo riconosciuti i suoi sintomi.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cos’è la malattia di Meniere?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento