Cos’è il reato di concussione ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:48:49 04-02-2011

Il reato di concussione, è previsto dall’articolo 317 del nostro codice penale e fa parte della categoria dei reati che vengono commessi contro la pubblica amministrazione.
Si tratta di un reato proprio, in quanto chi lo commette riveste una determinata qualifica, ossia può essere un pubblico ufficiale oppure un incaricato di pubblico servizio. Può anche coinvolgere persone che rivestano cariche pubbliche inerenti alla politica.
Affinché il reato si realizzi, occorre che chi lo commette si faccia dare oppure promettere per sè stesso o terze persone, un denaro oppure qualche altra cosa di utilità personale, anche se non è patrimoniale, abusando della propria posizione, sia di pubblico ufficiale che di incaricato di pubblico servizio.
Tutto ciò che ho spiegato in precedenza si verifica in due modalità. La prima è mediante costrizione, cioé quando viene fatta tale richiesta, prospettando un male ingiusto alla vittima che deve subire la richiesta oggetto della concussione. La seconda modalità invece è l’induzione, che è diversa dalla prima, in quanto il privato subisce altri tipi di comportamenti di sopraffazione ed in lui si crea uno stato di soggezione psicologica.
Occorre ricordare che il reato di concussione è commesso solo con dolo e non sono previste situazioni in cui esso sia realizzato con azioni colpose. Quindi l’autore agisce con piena coscienza e volontà.
Ci può invece essere una situazione in cui vi è il semplice tentativo, in cui il soggetto attivo del reato, il pubblico ufficiale o l’incaricato di pubblico servizio tenti di farsi dare o promettere denaro o altra utilità, ma senza però riuscirvi.
Il reato di concussione può talvolta essere collegato ad un altro reato in apparenza simile, sto parlando della corruzione. In questo caso si potrebbe parlare di corruzione impropria, che è diversa da quella tradizionale.
Tornando a parlare del reato di concussione, si parla anche di abuso dei poteri da parte del pubblico ufficiale. Esso avviene solo nel momento in cui lui li esercita al di fuori dei casi che sono stabiliti dalla legge, che possono essere diversi dalle sue funzioni o comunque valica il limite che è definito dalla legge medesima.
A seconda della gravità del reato, le pene stabilite sono variabili da quattro anni fino a dodici anni di reclusione. Il reato è procedibile d’ufficio, ma la procedura di arresto rimane facoltativa. Il fermo di polizia è comunque possibile.
In questo periodo, il reato in questione, ha coinvolto il presidente del consiglio Berlusconi, in merito ad alcuni scandali che stanno riguardando la sua vita privata e che sono sotto gli occhi di tutti. Ecco perché i giornali e le televisioni stanno parlando non poco di questo tipo di reato, che può coinvolgere anche le persone che investono una carica pubblica importante, in questo caso un capo del governo.
Per concludere dunque, la concussione è uno di quei reati che possono avere come parte attiva un pubblico ufficiale e fanno parte di quelli commessi da lui stesso e si contrappongono a quelli commessi invece contro il pubblico ufficiale e che sono inseriti in altri articoli del codice penale vigente nel nostro paese.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cos’è il reato di concussione ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento