Come convivere con l’allergia ai funghi?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:17:12 01-12-2010

Convivere con un’allergia ai funghi è possibile a condizione che si conosca a quale specie si è allergici, infatti non necessariamente si è allergici a tutti i tipi di funghi, ci possono essere soggetti che sviluppano un’intolleranza alimentare verso i porcini ma possono tranquillamente mangiare dei funghi prataioli o champignons senza manifestare alcuna reattvità.
Sapere a quale specie si è allergici è abbastanza lungo e complesso, di solito è preferibile rivolgersi a un centro ospedaliero specializzato che effettua tutti i test necessari per stabilire il tipo di intolleranza alimentare, questo tipo di test a livello diagnostico è necessario e richiede molta pazienza perchè di solito non si riesce subito ad individuare il tipo di intolleranza ma anche perchè richiede delle condizioni ideali di salute come ad esempio non assumere farmaci a base di cortisone.
Le manifestazioni allergiche ai funghi possono essere le più diverse, la mia esperienza è abbastanza comune in quanto ho sviluppato improvvisamente un’intolleranza verso i funghi porcini dopo che per anni li ho mangiati senza alcun problema, è ipotizzabile che la contiguità a questi funghi durante le numerose raccolte, abbia sviluppato un tipo di allergia molto fastidiosa che si manifesta con una forma di sensibilizzazione verso la specie anche per semplice contatto.
In parole semplici non è necessario che mangi dei i funghi porcini ma anche semplicmente toccarli per gonfiarsi, avere prurito e evidenti manifestazioni di rossore, in breve i porcini sono diventati tossici, ma questa intolleranza non si manifesta con i comunissimi champignons che continuano ad essere mangiati senza che si manifesti alcun segno di sensibilizzazione.
Ho effettuato diverse prove di test allergologici compresa quella con l’alimento fresco che ha confermato quello che era un semplice sospetto, questo test è molto importante, tuttavia bisogna considerare che non sempre si ha una risposta attendibile immediatamente perchè i funghi hanno la capacità di avere delle modificazioni molto veloci anche in relazione al modo in cui vengono trattati, tra l’altro proprio per quanto riguarda i porcini c’è da rilevare che non sono tutti uguali e non necessariamente si è allergici a tutte le varietà…insomma bisogna mettersi l’anima in pace e provare.

Purtroppo c’è da rilevare che non esistono delle cure in grado di fare regredire l’intolleranza alimentare mentre è possibile sottoporsi a una terapia farmacologica per rafforzare il sistema immunitario e per ripristinare una buona funzionalità della mucosa intestinale e di quella epatica.
Nel caso in poi si dovessere manifestare dei sintomi di eczema da contatto la cosa migliore è rivolgersi al medico per farsi prescrivere il farmaco idoneo anche per evitare di grattarsi procurandosi delle ferite che possono causare delle infezioni.

SVANTAGGI: L’intolleranza è irreversibile, i test allergologici sono lunghi, i farmaci per la terapia servono per ripristinare la funzionalità epatica ed instestinale ma non ad elininare l’allergia.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come convivere con l’allergia ai funghi?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento