Come combattere lo stress da rientro

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:52:06 13-09-2013

Forse non tutti sanno che lo stress di cui soffriamo quando, finite le vacanze, rientriamo al lavoro, è una vera e propria sindrome e colpisce milioni di individui. In inglese viene definita “post vacation blues” e i rischi di venirne colpiti aumentano sulla base di diversi fattori. Uno su tutti, le modalità del rientro al lavoro, la durata delle vacanze che, se molto lunghe, come ad esempio quelle estive, alzano la percentuale di probabilità di dover fare i conti con questa sindrome.
In questa breve guida scopriremo i sintomi di questa sindrome e vi daremo alcuni utili consigli su come prevenirla e debellarla.

I sintomi di questo disturbo possono essere di vario tipo: si va da ansia e tachicardia, i più comuni al calo di concentrazione, cattivo umore, senso di malinconia e apatia.

Come detto, un passaggio troppo veloce tra l’atmosfera vacanziera e quella lavorativa è uno dei fattori che possono portare all’insorgenza di questa sindrome. E’ quindi consigliabile, anticipare il rientro dalle ferie di un paio di giorni rispetto a quello di rientro al lavoro, per riabituarsi con calma, prima della ripresa dell’attività lavorativa, alla vita di tutti i giorni. La vacanza durerà di meno ma si correranno meno rischi di incappare nelle problematiche di cui stiamo parlando.

Per chi ha la possibilità di sbrigare le pratiche lavorative anche da casa, come ad esempio la lettura delle email è consigliabile dedicare una minima parte dei due giorni di cui sopra per portarvi avanti con il lavoro: come effetto benefico avrete quello di non ritrovarvi al primo giorno di lavoro oberati di messaggi di posta da leggere e a cui rispondere, con conseguente stress e affanno.

Altro consiglio che è bene seguire è quello di evitare, se ve ne è la possibilità, di fare straordinari nei giorni immediatamente successivi al rientro dalle vacanze.
E’ importante dedicare un po’del tempo libero alla cura del proprio fisico, ad esempio passeggiando, andando in bici o in piscina.
Riguardo ai rapporti sul posto di lavoro, sarà buona regola cercare di passare i momenti di pausa con colleghi che non parlano solo di questioni lavorative o che risultano avere una conversazione sempre incentrata su tematiche che inducono al pessimismo. Insomma: cercate di chiacchierare con colleghi coi quali il parlare risulta rilassante e, perché no, divertente.

L’ultimo aspetto a cui dovrete prestare attenzione è l’alimentazione. Per debellare o evitare il “post vacation blues” è importante attenersi ad un regime alimentare specifico. E’ indicato mangiare molta frutta, in particolare l’uva rossa. Perché proprio questa qualità d’uva? Perché contiene la melatonina una sostanza che aiuta a riprendere il giusto bioritmo. Infine non possono mancare alimenti con un’alta percentuale di antiossidanti, i quali hanno, secondo alcuni studi, effetti positivi sul nostro stato d’animo.

Come combattere lo stress da rientro
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come combattere lo stress da rientro? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento