Chi è stato il fondatore di Las Vegas ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Piramo 9:53:12 26-11-2010

Una delle città simbolo delle Americhe è per antonomasia Las Vegas. Patria di casinò e hotel di lusso, è ancora oggi una delle città più ricche ed in espansione dell’intero continente americano che attira ogni giorno un numero imprecisato di turisti – americani e non – che si recano in questa “Eldorado” americana che promette tanto diverimento per tutti i gusti e tutte le tasche.

Ma come è nato il mito di Las Vegas? A chi attribuire la paternità di uno dei luoghi culto dell’america, dove tutti, prima o poi, sognano di andare?
Tentiamo di fare un immaginario viaggio nel tempo, per scoprire le origini di questa città sospesa tra finzione e sogno.

I primi contatti del mondo con quella che sarebbe stata Las Vegas, avvennero nel 1844, quando una spedizione americana di ricercatori si spinse in quel territorio, per motivi di ricerca: territorio che apparteneva ancora al Messico. Successivamente all’annessione di quel territorio agli Stati Uniti d’America, nel 1855 si ebbe la prima missione Mormone per convertire gli indiani del posto: gli indiani Paiute; i mormoni costruirono un forte nella zona dove ora si trova il centro città, creando il cosiddetto “corridoio mormone” punto di passaggio obbligato per chi transitava in quella zona. Tuttavia, ancora Las Vegas non esisteva: la zona faceva ancora parte di altri distretti.
Fu solo nel 15 Maggio dell’anno 1905 che la città nacque ufficialmente: un senatore del Montana, proprietario della “San Pedro, Los Angeles and Salt Lake City Railroad” mise all’asta 44,5 h.a di terreno che la città nacque, come villaggio ferroviario. Insomma, nessuno all’epoca pensava che Las Vegas sarebbe potuta diventare quello che è oggigiorno.
Ma proseguiamo con il nostro viaggio nel tempo.
Per decenni Las Vegas fu un importantissimo snodo ferroviario, per tutti i traffici minerari che si muovevano da e per la California. Tuttavia, con l’espandersi del sistema ferroviario, Las Vegas perse importanza tanto da iniziare un lento declino. Sembrava la fine di una fiorente cittadina di crocevia. Ma grazie ad alcuni avvenimenti congiunti, una particolare alchimia in verità, iniziò la vera e propria toria della città di Las Vegas per come la conosciamo. Il primo evento che cambiò il destino cupo della città fu la costruzione di un imponente complesso di dighe presso il Lago Mead che attirò turisti e fece iniziare il primo introito economico vero per la città. Il secondo e decisivo evento fu la legalizzazione del gioco d’azzardo che si ebbe nel 19 Marzo 1931: da qui in poi la strada fu in discesa. Nel 1946, Bugsy Siegel, un famoso gangster americano, fece costruire il primo hotel-casinò della città: il Flamingo Hotel.
Fu proprio questo, si può dire, il momento di nascita per la Las Vegas dei nostri giorni. Il Flamingo Hotel fu il modello per tutta la serie di altri edifici che nacquero in seguito e che segnarono profondamente il paesaggio di quello che era semplicemente una zona desertica del Nevada, rendendola la meta da sogno di intere generazioni.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Chi è stato il fondatore di Las Vegas ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento