Chi mi sa dare dei consigli per le escursioni a piedi in montagna ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:34:06 26-11-2010

Nell’intraprendere un’escursione in montagna la regola principale deve necessariamente essere quella di muoversi con prudenza e con cautela, senza essere troppo sicuri di se visto che spesso i pericoli maggiori arrivano proprio per via di imprudenze o comportamenti superficiali.
Innanzitutto un’escursione a piedi non può essere improvvisata su due piedi ma va programmata per un sacco di buoni motivi, anche nel caso in cui si sia esperti e non si fosse alla prima esperienza: è necessario avere un abbigliamento adatto – comodo, capace di riparare dal freddo o dal caldo a seconda del luogo in cui si intende andare e della stagione – ed anche attrezzature adatte oltre che accessori. Fondamentale la scelta di calzature adatte: oltre che comode debbono anche avere il fondo adatto per un’escursione e si deve assolutamente evitare una tipologia di calzature che possa indurre a scivolare con facilità.
Bisogna programmare l’uscita anche tenendo conto del periodo dell’anno e delle ore di luce di cui si può disporre: il percorso va scelto in base a questo visto che è sconsigliato camminare quando la luce non è sufficiente per un’escursione sicura. Non si possono sottovalutare le condizioni meteo e ci si deve informare minuziosamente. E’ importantissimo, inoltre, saper riconoscere i segnali di un imminente cambio delle condizioni meteo per organizzarsi al meglio ed eventualmente tornare indietro o raggiungere un riparo sicuro laddove si stessero avvicinando delle condizioni poco favorevoli per proseguire l’escursione.
Non è buona cosa andare alla scoperta di un territorio del tutto sconosciuto ma sarebbe il caso di prendere qualche informazione sulla morfologia del territorio, eventuali ostacoli o difficoltà per non essere impreparati durante il cammino.
Portare cibo sufficiente per non appesantire l’organismo ma anche per non lasciarlo deperire durante il percorso. Cibo che va suddiviso in modo equo tra tutti i partecipanti all’escursione. Non debbono mai mancare liquidi e non è consigliabile portare bevande poco adatte alla situazione.
E’ fondamentale, inoltre, conoscere le proprie capacità fisiche ed i propri limiti così come è importante conoscere anche capacità e limiti del resto del gruppo: è sconsigliabile coinvolgere in una lunga e faticosa escursione chi non fosse preparato ad affrontare un’esperienza del genere sul piano fisico.
E’ consigliabile portare con se dei mezzi di segnalazione della propria presenza che potrebbero rivelarsi indispensabili nel caso in cui fosse necessario – e non lo si augura a nessuno – l’intervento di soccorritori. Strumenti di segnalazione che possano facilitare il soccorso sia nei casi di semplice smarrimento che nel caso di un malaugurato incidente.
Su tutto, è necessario agire con buonsenso. Non bisogna mai strafare, non si possono sfidare le proprie capacità e quelle del resto del gruppo perchè c’è il serio rischio di mettere in pericolo la vita propria e quella degli altri. Un’escursione avventurosa è stimolante me se si procede in modo sprovveduto e superficiale può trasformarsi in un’esperienza da pericolosa e da dimenticare soprattutto se ci si avventura senza tener conto delle regole fondamentali – ho cercato di esporle sopra – di sicurezza e prudenza.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Chi mi sa dare dei consigli per le escursioni a piedi in montagna ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento