Che cosa è la niacina ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:29:52 04-02-2011

La vitamina B3, chiamata anche vitamina PP o niacina, si trova in alimenti quali il formaggio, i broccoli, i latticini, i lieviti, le patate, la carne di manzo, gli oli di semi, il pesce, i funghi, i legumi, i pomodori, i cereali e le frattaglie. La niacina comprende la nicotinammide e l’acido nicotinico. Essa conduce a nicotinamide adenina dinucleotide fosfato, Nadp, e nicotinamide adenina dinucleotide, Nad, che sono coinvolti in ogni reazione di ossidoriduzione del corpo umano. Questo tipo di reazioni si verificano continuamente a livello di ogni tessuto, e sono indispensabili per il metabolismo dei capelli. Parzialmente, l’organismo può produrre la vitamina B3 dal triptofano; essa è molto importante per la circolazione periferica. Nei cereali è contenuta in una forma difficilmente utilizzabile. Può essere trovata anche nella frutta secca. Eliminata attraverso le urine, ha un efficace effetto disintossicante, anche per l’alcol e le sostanze narcotiche in generale. Inoltre, essa riveste un ruolo decisamente importante per l’attività del sistema nervoso, oltre che per la formazione dei tessuti del sistema digestivo, per la conservazione della salute della cute e della lingua. Importante anche a livello di sintesi degli ormoni sessuali, riesce a curare le disfunzioni con particolare rapidità: per esempio, riesce a curare la diarrea in meno di 48 ore. Non solo: curati con la vitamina B3, episodi di vertigini, aterosclerosi e sordità progressiva possono migliorare e addirittura scomparire. Usata per diminuire la pressione sanguigna e per favorire la circolazione negli arti inferiori delle persone anziane che manifestano dolori e crampi, è anche interessata nella stimolazione della sintesi di acido cloridrico, per favorire una digestione non ottimale. La niacina, utile anche per il metabolismo del cervello, può trattare con successo l’acne, e anche migliorare la salute dei fumatori, in virtù della sua funzione di vasodilatatore che rimuove i grassi dalle pareti delle arterie, andando a combattere l’azione della nicotina. Fonti di niacina sono anche i datteri, e in generale tutta la carne: maiale, manzo, ma anche vitello, pollo e tacchino. La vitamina B3 può limitare la perdita di fluidi dovuta a ustioni particolarmente gravi. Molti pazienti colpiti da insonnia trovano giovamento dai suoi effetti calmanti. Inoltre, essa viene anche impiegata nel trattamento dell’artrite, poiché favorisce una maggiore mobilità delle articolazioni, un aumento della potenza muscolare, una riduzione del dolore e della rigidità, oltre che del senso di fatica. Sebbene non siano noti effetti tossici reali, in caso di somministrazione di dosi alte, superiori ai cento milligrammi, possono insorgere effetti secondari quali vampate di calore, sensazioni di prurito, pulsazioni alla testa: il tutto dovuto alla dilatazione dei vasi sanguigni. Concludiamo sottolineando che dosi eccessive di vitamina B3 possono provocare gotta, impedendo così che gli acidi urici vengano eliminati. Anche nausea, diarrea, crampi, battito cardiaco irregolare e sensazioni di svenimento possono rappresentare sintomi di intossicazione. Sintomi di carenza, invece, sono perdita di appetito, stanchezza e debolezza generale.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Che cosa è la niacina ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento