I cavalli dormono in piedi?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:16:22 03-03-2011

Da sempre si dice che i cavalli dormono in piedi: ma è vero oppure no? Le risposte giuste potrebbero essere entrambe, nel senso che, come per noi uomini, esistono diverse fasi di sonno: il sonno cosiddetto sincronizzato e il sonno definito REM, letteralmente Rapid Eyes Mouvements.

Il sonno sincronizzato è poco profondo, e si raggiunge quando le onde cerebrali sono corte e il cervello del cavallo è poco attivo. L’animale può essere svegliato in qualsiasi momento, perché è attento e sta solo riposando.

Con le onde cerebrali più lunghe, inizia il sonno profondo. Anche se il cervello è attivo, il cavallo sta realmente dormendo ed è più difficile svegliarlo, perché non è più solo nella fase di torpore, ma nella fase REM, quella dei rapidi movimenti oculari.

Quando si dice che il cavallo dorme in piedi, in realtà sta facendo un sonno del primo tipo, e sta solo riposando, ma è importante capire come questo accade. Il cavallo è dotato di muscoli che gli permettono di rilassarsi ed appisolarsi in quella posizione perché la struttura delle sue gambe gli consente una postura scomoda che noi non potremmo invece gestire. Se rimanessimo in piedi, fermi nella stessa posizione per troppo tempo, dovremmo fare uno sforzo non indifferente per mantenere l’equilibrio. Riusciamo a gestire lo stesso solo attraverso una variazione del tono muscolare, ad esempio passando l’appoggio da una gamba all’altra quando siamo nella stessa posizione per troppo tempo. I cavalli hanno invece una sorta di bloccaggio, a livello articolare, che permette loro di stare fermi nello stesso modo per molto tempo. Sono coinvolti anche fattori neurologici che vietano loro di cadere, garantendo una ripresa immediata se sentono dei rumori, e reagire attivamente in risposta ad uno stimolo esterno.

Per tutta questa serie di fattori, il cavallo, da sempre considerato una preda ambita, si è “geneticamente” predisposto alla fuga, anche durante la fase di torpore. La stazione eretta lo porta ad essere sull’attenti anche quando sembra dormire profondamente, e nel tempo l’animale ha dato maggiori privilegi a quelle componenti arcaiche dell’encefalo che gli permettevano il controllo totale degli arti, sia nel moto che nello stazionamento.

Il sonno vero e proprio del cavallo, come quello di altri animali, ma anche dell’uomo, avviene nella seconda fase e presuppone che il cavallo sia disteso o leggermente accovacciato. Non è raro, ed è una bellissima immagine, vedere un cavallo disteso in un prato, placidamente addormentato. Questa posizione può essere assunta solo nella fase REM, quando si ha una perdita del tono muscolare, che, in presenza di un sonno profondo, rende impossibile all’animale mantenere un equilibrio. Viene meno la predisposizione alla vigilanza.

I cavalli non dormono tutti contemporaneamente. In un branco c’è sempre la sentinella di turno, che avvisa gli altri in caso di pericolo.

L’estremo atto di fiducia nei nostri confronti da parte di un cavallo che sta dormendo seduto è però quella di non alzarsi quando ci avviciniamo, perché vuol dire che non ci teme ma ha con noi un rapporto nel quale non è contemplata la paura.

I cavalli dormono in piedi?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: animale molto intelligente , sport rilassante

Giudizio negativo Svantaggi: necessitano di molte cure

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: andare a cavallo cura cavalli maneggi postura cavallo

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su I cavalli dormono in piedi?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento