A 24 settimane di gravidanza il feto è già un piccolo ometto?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:00:40 02-12-2010

Alla ventiquattresima settimana di gravidanza si è oramai alla fine del secondo trimestre e ci si prepara, di solito, ad un aumento di peso più visibile di quanto non lo sia stato fino a questo momento. Una regola, questa, che non è valida in assoluto però visto che ogni donna è una donna a se così come lo è ogni figlio ed ogni gravidanza. Generalmente l’aumento maggiore di peso si ha da questo momento in avanti visto che il nascituro cresce di più ma ci sono anche donne che mettono su peso fin da subito. Il feto inizia ad avere meno spazio all’interno dell’utero ed i suoi movimenti si iniziano ad avvertire in modo molto più deciso di quanto non sia stato fino a questo momento. Personalmente in questo periodo ho iniziato a frequentare un corso pre parto: non ho atteso più avanti per evitare di affaticarmi troppo con il pancione troppo pesante e per entrambe le mie gravidanze è stata una scelta azzeccata visto che nelle settimane successivo ho iniziato ad avvertire mal di schiena e gambe e caviglie gonfie.
Indicativamente in questo periodo della gravidanza il feto arriva a pesare attorno a 550 grammi ed è lungo poco meno di trenta centimetri. Anche in questo caso si tratta di regole indicative perché ogni nascituro ha uno sviluppo se. Si tratta di valori medi. Lo sviluppo del feto inizia ad essere regolare e continuo con una tempistica molto rapita. Ogni giorno fa grandissimi progressi sia per lo sviluppo del cervello che dei polmoni. Inizia ad avere ogni cosa al suo posto e gli crescono anche i capelli così come le ciglia sugli occhi che, però, sono ancora chiusi.
In questo periodo la pelle della mamma inizia a tirare visto che le dimensioni del feto iniziano a far crescere il pancione: è consigliabile l’uso di creme idratanti che possono mantenere la pelle elastica al punto giusto. In questo periodo della gravidanza si cominciano a sentire nitidamente, ogni tanto, delle fitte all’utero che possono essere considerate come delle piccole contrazioni ed è una sensazione nuova per la gestante ma che diventerà man mano comune. La crescita del feto, e di conseguenza la crescita delle dimensioni dell’utero, comporta delle compressioni a livello degli organi interni della gestante che potrà avere più frequentemente bisogno di andare a fare pipì ma avvertirà più spesso bruciore di stomaco e potrebbe anche avere emorroidi per via della pressione dell’utero. Io per fortuna non ho avuto questo problema.
In questo periodo è necessario effettuare un particolare esame, il test del glucosio, che prevede l’ingerimento di una soluzione di glucosio per bocca e che personalmente non sono mai riuscita a portare a termine in modo corretto per nessuna delle due gravidanze. L’eccessiva dolcezza della soluzione, che va ingerita in diverse fasi nell’arco della mattinata, mi ha sempre indotto fastidi tali da rigettare tutto quello che avevo bevuto e l’analista alla fine mi ha chiesto di assumere zuccheri facendo una colazione abbondante visto che non ero in condizione di effettuare il test nella maniera corretta. Ovviamente si tratta di una reazione soggettiva.
Le mie due gravidanze sono state piuttosto tranquille per cui serbo dei ricordi bellissimi.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su A 24 settimane di gravidanza il feto è già un piccolo ometto?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento