Come tutelarsi quando si acquista online?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:11:26 26-12-2010

Gli acquisti online hanno ormai preso piede nella nostra realtà; il commercio virtuale è comodo perché offre la possibilità di comprare di tutto senza muoversi da casa. Ma come è possibile tutelarsi se non si conosce la persona con cui si instaura un rapporto di compravendita?
Gli acquisti online sono possibili non solo sui siti specializzati in vendite ed aste, come eBay, ma anche sui siti dei singoli negozi. Se acquistiamo su eBay, possiamo stabilire subito se si tratti di un buon negoziante, attraverso il suo punteggio di feedback, cioè di riscontri positivi che altri acquirenti (per regolamento) hanno dovuto rilasciare prima di noi. Un buon feedback dovrebbe non scendere al di sotto del 90% sul totale delle vendite effettuate, e in ogni caso possiamo leggere il commento lasciato dagli stessi acquirenti in merito alla serietà e alla celerità del venditore. Se è un venditore nuovo e il feedback è molto alto ma si basa, ad esempio su poche vendite, dobbiamo solo affidarci al nostro giudizio.
Quando si acquista direttamente dal sito, invece, occorre fare una ricerca del negozio e della sua attendibilità; lo stesso, rispetto ai prezzi che offre. Possiamo facilmente verificare se il prezzo dell’oggetto è più o meno conveniente, e scegliere dove acquistarlo.
Il contratto va letto in tutte le sue parti, prestando attenzione ad un eventuale diritto di recesso nel caso in cui un oggetto non risulti conforme a quanto descritto.
Il sito del venditore dovrebbe sempre indicare le spese di spedizione a carico dell’acquirente, ed eventuali variazioni in base alla quantità ed al peso degli oggetti acquistati.
Gli acquisti in internet prevedono diverse modalità di spedizione: posta prioritaria, assicurata e raccomandata, contrassegno e corriere espresso.
La posta prioritaria prevede una spesa inferiore alle altre, ma ha un grosso limite: non è tracciabile. Se una busta o un pacco non arriva a destinazione per qualsiasi motivo, scompare nel nulla. In quel caso sarà importante anche la scelta del pagamento. Assicurata e raccomandata sono invece da preferire perché entrambe hanno un codice di tracciabilità e possiamo verificare in qualunque momento lo stato e il luogo della spedizione. Il contrassegno fa in modo che il pacco venga consegnato solo dietro pagamento contante e pertanto è piuttosto sicuro. Il corriere prevede una spesa maggiore ma è altrettanto sicuro. Sempre, tranne che per la posta prioritaria, è consigliabile firmare, alla consegna, con la specifica: “pacco integro ma con riserva di controllo”. Questo fa sì che, qualora il contenuto risultasse danneggiato dalla spedizione, l’acquirente abbia diritto ad un rimborso o ad un oggetto analogo in buone condizioni.
Il sistema di pagamento: il più usato è la carta di credito. Il consiglio per evitare un phishing o una clonazione è di adoperare una carta limitata (ad esempio la Postepay), e dunque slegata da una disponibilità di credito sul proprio conto corrente bancario. Il sistema che tutela di più gli acquirenti è però il PayPal, che consente di essere coperto qualora una spedizione non andasse a buon fine (lo stesso venditore è assicurato) attraverso un’altra spedizione o mediante il riaccredito della spesa sostenuta.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come tutelarsi quando si acquista online?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento