Come sterilizzare i recipienti in vetro per le conserve

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:24:08 05-06-2015

Sterilizzare i vasetti e le bottiglie per le conserve, è un processo che si effettua regolarmente, ma perché farlo?

La sterilizzazione, è un processo che deve essere realizzato per igiene e per permettere al contenuto, di mantenersi nel tempo. La mancata sterilizzazione, potrebbe permettere la formazione e quindi, la diffusione di batteri, nel contenuto dei vasetti e nei barattoli stessi. Per poter procedere con la sterilizzazione delle bottiglie e dei vasetti per le conserve, come primo fondamentale passaggio, è opportuno lavare per bene i contenitori e verificare eventuali scheggiature. I vasetti o le bottiglie, possono essere acquistati oppure riciclati da vecchie conserve. In entrambi i casi, il lavaggio sotto l’acqua, deve essere effettuato.

Successivamente, si potrà procedere con la sterilizzazione. Dopo aver lavato i barattoli sotto l’acqua, come detto precedentemente, questi, dovranno essere inseriti, con l’apertura verso l’alto, in un pentola piuttosto larga, in modo che riesca a contenere tutti o almeno una parte, dei vasetti da sterilizzare. Poi, si dovrà riempire la pentola d’acqua, fino a coprire almeno i vasetti. Sotto quest’ultimi e fra di loro, è necessario inserire dei canovacci, in modo che durante il bollore dell’acqua, non si possano urtare e creare lesioni, scheggiature o quant’altro.

Dopo che l’acqua ha raggiunto il bollore, si potrà spegnere il fuoco, ma i barattoli, si dovranno mantenere all’interno della pentola per altri 30 minuti e 10 minuti prima, si potranno inserire i coperchi, facendo sterilizzare anche questi. Come ultimo passaggio, allo scadere dei 30 minuti, i vasetti potranno essere estratti dalla pentola e messi a scolare su di un canovaccio, in modo da non permettere il contatto con altre superfici.

E’ opportuno sapere inoltre, che nel caso di barattoli ermetici, anche la guarnizione deve essere sottoposta al processo di sterilizzazione. Un altro metodo di sterilizzazione è quello di inserire i vasetti in lavastoviglie e selezionare il lavaggio ad alta temperatura.

Un ulteriore metodo, invece, prevede l’inserimento dei vasetti e dei suoi relativi coperchi, nel forno. Quest’ultimo, deve essere regolato al minimo del calore e attraverso questo processo, i batteri verranno uccisi, assicurando appunto, la sterilizzazione. Per tutti e 3 i metodi, è necessario sapere, che i vasetti o le bottiglie sterilizzate, dovranno essere utilizzati il prima possibile, evitando così, la comparsa di batteri.

L’ultimo metodo invece, prevede l’inserimento di vasetti o di bottiglie umide nel microonde e regolandolo al massimo della temperatura, si potranno lasciare i barattoli all’interno per 30-45 secondi. Allo scadere del tempo, questi, potranno essere estratti, ancora caldi e riempiti della confettura ed immediatamente dopo, richiusi con l’apposito coperchio.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come sterilizzare i recipienti in vetro per le conserve
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: costi davvero minimi o a volte anche nulli , i tempi risultano ridotti e l'operazione facile

Giudizio negativo Svantaggi: non risultano svantaggi in quanto è facile, veloce ed economico

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: conserve sterilizzazione

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come sterilizzare i recipienti in vetro per le conserve? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento